Utente 135XXX
Salve, vorrei chiedere un vostro parere in merito a una questione che ormai si sta prolungando da due mesi. Circa due mesi fa infatti, mi sono comparse sulle braccia, sotto le ascelle, sulla pancia e sulle cosce delle pustole: pensavo fosse allergia invece quando sono andata dalla dermatologa, questa mi ha spiegato che si trattava di punture di insetto visto che nella mia città c'è stata una particolare invasione di pappataci quest'estate. La dermatologa mi ha prescritto l'utilizzo di Avalon bagnoschiuma e di Neo strata lozione per agire appunto sui residui causati dalle punture. Ho fatto questa cura per due settimane , e tutto stava procedendo bene però ieri mi sono uscite nuovamente queste punture. Ora io mi chiedo: ma saranno vermante punture di insetto?Possibile che in casa pungano solo me? Aspetto una vostra risposta e vi ringrazio per l'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
nella ipotesi, non confutabile certamente da questa posizione telematica, di lesioni prodotte da punture di insetti ematofagi, il cardine della terapia è la corretta disinfestazione ambientale.
Non può essere sufficiente il trattamento sintomatico delle lesioni sul pz , ma bisogna "uccidere" gli insetti, altrimenti torneranno a pungere.
Andrà ovviamente verificato di che insetti si tratta , e fatta la bonifica anche su ev. animali di casa , effetti leterecci , etc.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr. Griselli, La ringrazio per la sua risposta, spero che con l'arrivo dell'inverno la situazione migliori, (così come aveva detto la dermatologa), visto che nessuno si è preoccupato di effettuare in città una giusta disinfestazione.
Saluti