Utente 135XXX
Salve a tutti.
A distanza di una settimana, dalla scomparsa della mia adorata nonnina dell'età di 71 anni, volevo chiedere delle informazioni riguardo il suo intervento che purtroppo non subirà mai più.
A mia nonna,dopo un day hospital, le è stato riscontrato un aneurisma della vena aorta di 5,2mm. Da quello che ho capito e che ci hanno fatto capire i medici la vena a causa della pressione alta si era allargata di 5,2mm.
Lo stato di mia nonna è stato dichiarato fin da subito urgente ed è stata messa subito in lista per l'intervento...ora mi chiedo: di solito quali sono i tempi(minimi e massimi) di attesa di un intervento del genere?
Fiducioso di una Vostra risposta,
Porgo Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Scafuri
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Le dimensioni di un aneurisma dell'aorta ascendente (la maggiore arteria del corpo) si correla con la superficie corporea. nel caso della nonna le dimensioni avrebbero avuto rilievo chirurgico specie se presentava una ridotta superficie corporea. I tempi di attesa variano, certo un accrescimento rapido dell'aneurisma impone una urgenza chirurgica che per le dimensioni riferite (ritenendo una normale superficie corporea)potrebbero essere un mese max due di attesa,controllando chiaramente la pressione arteriosa.
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dottore,
la ringrazio tantissimo per la sua risposta.
La situazione di mia nonna era purtroppo molto complessa.
Mia madre conserva il referto che ci è stato consegnato dal Primario del reparto Day Hospital.
Posso provvedere a ricopiarla qui su questo forum, in tal modo da farle conoscere i dettegli sulla situazione di mia nonna?
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dottore,
le riporto il referto radiologico.
Aneurisma dell'aorta toracica ascendente,la quale misurata sul piano assiale in corrispondenza del tronco principale dell'arteria polmonare presenta diametro AP massimo di 5,2mm(e non 5,2mm come avevo scritto ieri)
Aneurisma della porzione distale dell'arco aortico-parte prossimale dell'aorta discendente(diametro AP massimo 4,3cm) e presenza di piccolo blister di 1,8cm in corrispondenza della concavità dell'arco aortico, sulla parete laterale.
Notevolmente ectasica l'aorta toracica discendente in tutto il suo decorso(diametro AP massimo 4cm).
Nella norma i tronchi sovra-aortici all'origine.
Aneurisma aortico nel tratto di passaggio toraco-addominale(diametro AP massimo 4,6cm).
L'aorta addominale è ectasica in tutto il tratto soprarenale(diametro AP di 3cm in corrispondenza dell'origine del tripode celiaco e di 3,4cm in corrispondenza dell'origine dell'arteria renale sinistra).
In tripode celiaco misura all'origine 1,4cm.
Nella norma i diametri delle arterie iliache comuni, iliache interne e sterne bilateralmente.
A livello parenchimale polmonare si segnala piccolo nodulo a margini lisci e regolari del diametro massimo di 6mm nel segmento apicale del LID,in sede periscissurale; manifestazioni di tipo fibrotico-cicatriziale in sede lingulare.
Enfisema centrolobulare ed ispessimento interstiziale di tipo lineare e reticolare nelle regioni subpleuriche bilateralmente.
Niente da segnale in ambito addominale.
.......................................................
Io e i miei cari ci chiediamo,se un caso del genere definito fin da subito urgente può attendere 2 mesi?!
Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Dr. Antonio Scafuri
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
sebbene non sappia ancora la superficie corporea della nonna, in base alla risposta tc si può attendere due mesi purchè la PA sia ben controllata, le diverse misure della aorta discendente ed addominale fanno intuire una patologia dilatativa dell'aorta in toto, ma i calibri sono ancora da osservazione x un trattamento chirurgico .Successivamente all'aorta ascendente si sarebbe preso in considerazione un trattamento con endoprotesi per l'aorta discendente.
saluti