Utente 135XXX
gentili dottori
questo è l'esito della mia ecocardiografia.

AORTA diam del bulbo mm 33,1

ATRIO SINISTRO mm 44,8

VENTRICOLO SINISTRO
diam telediast mm 53,6
diam telesist mm 34,5
setto i.v. in telediast mm 12,5
setto i,v, in telesist mm 16,2
Par post in telediast mm 14,7
Par post in telesist mm 21,3
FS % 35
E.F. % 64

VENTRICOLO DESTRO
diam telediast mm 22,9

CONCLUSIONI

Normali le valvole semilunari ed atrio ventricolari. Atrio sinistro dilatato. Bulbo aortico non dilatato. Ipertrofia concentrica ventricolo sinistro. Ventricolo destro non dilatato. Non alterazioni evidenti della cinesi ventricolare. Pericardio normale.
L'esame doppler/colordoppler evidenzia normale funzione diastolica ventricolare; lieve insufficienza aortica; minima incontinenza mitralica e tricuspidale; PAP calcolata in limiti di norma.

Non mi è stata prescritta nessuna terapia.

Posso stare tranquillo?
Quali esami mi consigliate di fare ed ogni quanto tempo?

Quale è la vostra opinione?

Vi ringrazio infinitamente e porgo con l'occasione i miei più distinti saluti



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il suo referto ecocardiografico evidenzia una ipertrofia, ossia un ispessimento, concentrico delle pareti del ventricolo sinistro, condizione molto comune negli stati ipertensivi mal controllati o in taluni casi negli atleti agonisti. Urge a mio avviso un consulto cardiologico per comprendere le cause di tale anomalia.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Grazie infinite dott. Martino per il suo sollecito riscontro.

Vorrei aggiungere che sono lievemente iperteso.
Al momento assumo 1/2 pastiglia di kardura da 4 mg al mattino.

Inoltre soffro di attacchi di panico che si manifestano con difficoltà respiratoria, dolore al petto, tachicardia ed aumento della pressione. Ogni volta che ciò accade ho paura possa trattarsi di un infarto. Per questo problema da moltissimi anni mi curo con lo Xanax.
Le dosi attuali sono 1/2 compressa (0,25) alle ore 16 ed una compressa (0,50) alle ore 23. Inoltra prima di coricarmi prendo 20 gocce di Minias.

Ha ancora qualche prezioso consiglio da darmi?

Grazie di nuovo e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Riduca il suo peso ed esegua un test da sforzo per meglio valutare la pressione arteriosa.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
grazie ancora
cordiali saluti