Utente 136XXX
seguito intervento chirurgico di riduzione e osteosintesi caviglia (frattura traumatica metaepifisi distale tibia dx e III distale perone dx) non rimarginandosi bene la ferita mi hanno effettuato un tampone il cui risultato ha dato presenza di: pseudomonas aeruginosa carica batterica 10 alla sesta antibiogramma pseudom e di tutte le voci il medico che mi ha operato ha sottolineato ciprofloxacina , mi sono stati prescritti antibiotici x boca 2p al g. di ciproxin 500g e 2 iniezioni al gg di gentamicina solfato fiale. Con questi esito e trattamento sono andata dal mio medico di famiglia che è anche dermatologo e mi ha consigliato di non fare le iniezioni troppo dannose x i reni ma di fare tutti i gg medicazione da lui mettendo direttamente l'antibiotico sulla ferita. Secondo voi cosa è più oppurtuno fare?
grazie dell'attenzione
Eleonora (AN)
[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
anch'io sono daccordo con il suo medico.
Una terapia per bocca non troppo tossica è preferibile inizialmente.
Se la ferita non dovesse migliorare le terapie migliori per lo Pseudomonas sono da somministrare più volte al giorno, endovena ed in regime di ricovero.

Cordiali Saluti