Utente 463XXX
Buonasera dott.

Ho avuto un incidente stradale in itinere. Sono stato portato al pronto soccorso dove mi hanno diagnosticato una sospetta frattura (a seguito RX e TAC)
D7. Volevano ricoverarmi per 4 giorni ma ho firmato per uscire, allora mi hanno prescritto antidolorifici e 10 gg. di letto. Due giorni dopo sotto consiglio dell'ortopedico ho effettuato una RMN dorsale dove è stata confermata la frattura di D7 cita cosi testualmente:

Lo studio documenta una riduzione della fisiologica cifosi dorsale con buon allineamento dei corpi vertebrali.
Lieve deformazione a cuneo anteriore di D7 (h muro anteriore 14 mm h muro posteriore 19 mm) con modestissimi segni algodistrofici intraspongiosi, possibile espressione di evento fratturativo somatico. Conservato il profilo del muro posteriore.
A livello D11-D12, modesta protrusione mediana che impronta il tessuto epidurale Non si documentano immagini riferibili ad ernie discali o ad alterazioni algodistrofiche dei metameri.
Il canale vertebrale presenta dimensioni nella norma.
Cono midollare normo-posizionato.
Regolare la muscolatura paraspinale.

Il dolore è ancora forte ed ho limitazioni nel muovere le braccia.

Posso richiedere l'invalidità permanente? e quanti punti di invalidità?
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Se l'infortunio è stato denunciato all'Inail e l'INAIL lo ha riconosciuto, alla stabilizzazione della situazione clinica, sarà riconosciuto una invalidità permanente (danno biologico) minima. Inoltre potrebbe avere il risarcimento dall'assicurazione dell'altra auto.
Le conviene andare da un medico-legale per una perizia di parte per la quantificazione del danno.
[#2] dopo  
Utente 463XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio tantissimo Egr, Dott. Le farò sapere in conclusione del tutto.
[#3] dopo  
Utente 463XXX

Iscritto dal 2007
Egr. Dott.

Successivamente all'incidente suindicato, ho accusato subito dopo poco tempo capogiri, tanto da richiedere una visita all'otorino,il quale mi ha prescritto 2cpr al giorno di Vertiserc per 20gg., asserendo che fosse tutto dovuto al medesimo sinistro.

Dopo pochi giorni che ho finito la cura, sono stato trasportato d'urgenza con l'ambulanza al P.S.con forti capogiri e vomito. Mi hanno praticato visita
otorino con Ny di terzo grado, e TAC encefalo(negativa)e richiesto il ricovero. Diagnosi Vertigini con vomito.

Tutto l'infortunio si è protratto per 119 giorni (certificazione INAIL)con busto camp C35 per 110 giorni.

Oggi ho chiuso il danno all'inail il quale medico mi ha assegnato un 7% di danno biologico.

Precedentemente ho effettuato una consulenza medico legale di parte dove mi ha assegnato un 16% di invalidità
permanente. Posso fare ricorso?

grazie!
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Si certo, potrebbe chiedere all'Inail una visita collegiale per trovare un accordo (tra i medici) sulla percentuale del danno biologico.