Utente 301XXX
Salve a tutti.Sono un uomo di 64 anni.Da circa quattro mesi convivo con un fastidio che si presenta sul pene con macchiette rossastre sulla punta (da dove fuoriecse l’urina) e con una specie di formicolio (o tremolio) che prende tutto il pene e arriva fin sotto lo scroto.Questo “temolio” non è costante ma a momenti della giornata va e viene.Aumenta soprattutto quando cammino ed è così fastidioso che se mi viene durante la notte non mi lascia dormire.

Per il problema il mio medico di base mi ha dato Gentalin crema, gentalin beta, betadin sapone germicida.Prixar 250mg per 5 giorni (senza risultati apprezzabili).Mi sono così rivolto ad un urologo che mi ha fatto prendere monuril 2 bustine ripetute anche 10 giorni e mi ha fatto fare l’esame di urinocultuna con esito negativa.Dopo non aver posto rimedio al problema mi ha consigliato di provare con Nefluan pomata a siringhetta.(poco o nessun miglioramento)

Dopodichè ho fatto un ‘ecografia vescicale e renale analisi tutto nella norma e analisi del sangue tutto nella norma con valore di ps 0.51.
Dopo tutto questo ho fatto un tampone uretrale con il seguente risultato:
Antibiogramma Tampone uretrale

Diagnosi: Stafilococco aureo

Clindamicina s
Minociclina s
Vancomicina s
Teicoplanina s
Rifampicina s
Ac. Fusidico i
Nitrofurantoina s
Quinpristina-dalfo s
Penicillina r
Cotrimoxazolo r
Gentamicina r
Eritromicina r
Tetraciclina r
Norfloxacina r
Levofloxacina r
Oxacillina r


Così il mio medico mi ha prescritto un ciclo di antibiotici
Minocin 100mg 2 al di per 8 gg
Furil 50mg 6 al giorno(astuccio da 40 pasticche)
Da ripetere tra 10 gg

Praticamente il rossore è del tutto scomparso e urino anche meglio.Sembrava che prima il canale fosse parzialmente ostruito (forse una mia sensazione).Volevo sapere se secondo voi questo trattamento farmacologico è giusto e se il problema del tremolio possa dipendere da questo batterio e entro quanto tempo posso vedere una totale scomparsa dei sintomi.Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

il trattamento e' adeguato anche in funzione dell'antibiogramma eseguito.
Per la scomparsa dei sintomi deve attendere ancora qualche tempo.
Dopo la seconda sospensione dell'antibiotico, circa 20 giorni dopo, ripeterei il tampone.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
è essenzialmente opportuno seguire l'evoluzione clinica del suo disturbo.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

mi sembra che il suo medico abbia ben trattato una infezione delle sue vie urinarie anche se i disturbi che lei lamentava e lamenta non mi sembrerebbero attribuibili a tali fenomeni.
Spesso sono sensazioni "atipiche" mal giusificabili.
Bene ha fatto ad effettuare le indagini urologiche, sempre utili ed opportune, ma non mi "fisserei" a combattere tale "tremolio".
Cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utetne,

i sintomi riferiti non sembrano in relazione con una qualsivoglia uretrite anteriore: talvolta, dei batteri comunemente ospitati sulle nostre mucose possono aumentare la loro carica e creare delle problematiche anche spesso sottovalutate in prima battuta: però tutto questo non sembra compatibile con il suo caso.

Cerchi di calare l'attenzione sulla zona "incriminata" (il fastidio notturno è spesso correlato con dermatosi legate allo stress psicologico) beva molta acqua ed esegua un pò di attività fisica all' aria aperta se possibile: probabilmente ne trarrà beneficio; ovvio che se la sintomatologia dovrebbe rendere ancora fastidiosa la sua vita, sarà opportuno ricondursi al suo Medico di fiducia.

Carissimi Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#5] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore cercherei di essere più sereno e razionale e di continuare a seguire il medico al quale finora si è affidato in quanto mi pare che abbia idee chiare.
Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.