Utente 308XXX
Salve sono un ragazzo di 30 anni, in seguito a dei dolori non meglio identificati ai testicoli il medico di famiglia mi ha suggerito di effettuare una ecografia inguinale e scrotale, il referto così recita "L'indagine ha evidenziato una condizine di flogosi di grado lieve a carico degli adduttori lunghi bilateralmente con iniziali segni di entesopatia calcifica a sinistra. Sempre a sinistra si apprezza una piccola ernia inguinale peraltro riducibile con le manovre dinamiche. I testicoli sono nella norma per sede, morfologia e dimensioni ad ecostruttura disomogenea attualmente senve evidenti immagini focali disignificato patologico. In regione inguinale bilatermente si apprezza la presenza di alcune formazioni linfonodali ipertrofiche con aspetti di tipo flogistico-reattivo, in numero maggiore a sinistra, delle dimensioni maggiori di 25 mm a sinistra" i dolori ai testicoli continuano a persistere, con dolori anche al basso ventre, specifico che in infanzia ho sofferto di criptorchidismo. Vorrei sapere se è il caso di approfondire con una visita specialistica, ringrazio anticipatamente per la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Domenico Battaglia
24% attività
0% attualità
8% socialità
ESTE (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Caro Paziente,
ritengo che l'ernia debba essere valutata da un collega chirurgo generale, per quello che mi attiene, utile eseguire un esame urine ed una spermiocoltura
[#2] dopo  
Utente 308XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio il Dr. Battaglia; per quanto riguarda i testicoli, essendo una persona particolarmente apprensiva e ipocondriaca, cosa significa ecostruttura disomogenea attualmente senza evidenti immagini focali disignificato patologico? E poi, linfonodi maggiori di 25 mm non sono preoccupanti? ringrazio nuovamente per la dispomibilità arrivederci