Utente 110XXX
Salve, sono un ragazzo di 27 anni e pratico bodybuilding. Martedì scorso ho eseguito un esercizio di distensione per i pettorali su panca declinata, il carico era considerevole e ho stranamente lasciato i piedi a terra in appoggio invece di portare le ginocchia al petto come faccio di solito. Durante l'esecuzione sentivo il basso ventre e la zona pelvica molto "stirata" forse duvuto al fatto che avevo i piedi giu. Dopo 3 giorni ho avvertito un fastidio(tensione) all'inserzione della coscia sinistra, all'inguine basso diciamo. Ho provato a palparmi in profondità,esercitando colpi di tosse e tastandomi ovunque,basso ventre,canale inguinale e non sento nulla di molle che possa far pensare ad una punta d'ernia,non ho tumefazioni,nè dolori nè bruciori. Avverto questo fastidio,tensione, come se fosse contratto qualcosa. Dal momento che all'età di 3 anni sono stato operato di ernia inguinale sto pensando ad una ipotetica recidiva. Secondo lei cosa devo fare? La ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Io penso che da quello che racconta e' possibile che si tratti di uno stiramento della regione inguinale, trattabile con una terapia antinfiammatoria. Certo e' che l'ipotesi della recidiva dell'ernia e' comunque teoricamente possibile... La cosa migliore e' sentire cosa ne pensa il suo Medico di Famiglia che, una volta che l'avra' visitata, sara' in grado di definire la diagnosi e, solo in caso di dubbio, eventualmente mandarla da un Chirurgo per una consulenza specialistica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Quindi puo' esserci un caso di recidiva anche a distanza di 24 anni?
[#3] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Inoltre se puo' esserle utile,durante gli allenamenti successivi a quell'evento non ho avvertito dolori di alcun tipo, nè sensazione di peso, insomma nulla. Quasi come se la tensione si fosse allentata , per poi rispresentarsi " a freddo".
[#4] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Una recidiva di un ernia e' sempre possibile, tanto piu' che non sappiamo con che tecnica e' stato operato quando aveva tre anni. Purtroppo quello che mi scrive non aggiunge elementi molto utili alla nostra diagnosi. Che non puo' essere fatta del resto via computer! E per questo le dicevo di farsi visitare dal Medico di Famiglia.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Farò come dice, grazie molte. Buona serata.
[#6] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Bene! Buona serata anche a lei!