Utente 118XXX
salve,
vorrei chiedere un parere riguardo ad alcune cure che ho fatto.Da quando avevo 16 anni soffro di acne.Non è mai stato un acne grave ma comunque mi ha lasciato dei segni(cicatrici anche concave) bluastri e rossastri sul viso.Ho provato diverse cure: trattamento schiarente dall'estetista , creme ..cremine.Alla fine decisa di risolvere questo problema una volta per tutte mi sono recata in una clinica estetica a Milano perchè sulla loro brochure avevo letto che trattavano anche le cicratici da acne.Ho prenotato per un colsulto dove mi è stato detto che la clinica non trattava esattamente la mia situazione ma poteva usare un laser che avrebbe ossigenato i tessuti rigenerandoli(non era il laser erbium).Ho fatto una seduta (dolorossissima) e non ho proseguito.Voglio eliminare i segni una volta per tutte..mi chiedo: ma non esiste un laser capace di eliminare questi segni definitivamente (anche quelli in superfice di colore bluastro) che non sia una tortura della durata di mezz'ora? Ho letto e sentito diversi pazienti che si sono sottoposti al laser e hanno confermato che il dolore è minimo..Non per esagerare ma a ogni passaggio del laser mi sembrava di avere 2 sigarette accese schiacciate sul viso..e la mia tolleranza al dolore è altina visto che ho la schiena completamente tatuata. Grazie per l'attenzione.Buon lavoro

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Andrea Delemont
20% attività
0% attualità
0% socialità
ASTI (AT)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Caro utente,

Esiste oggi una valida alternativa al laser (oltretutto più economica) per il trattamento delle cicatrici da acne, che ha anche un ottimo risultato per la riduzione dei segni bluastri e rossastri che lei presenta.

Si tratta del needling mediante Dermaroller, che per questo inestetismo ha risultati paragonabili a quelli del laser.
La procedura prevede l'utilizzo di uno strumento dotato di molteplici aghi di piccolissimo diametro, ed è resa praticamente indolore usando una semplice crema anestetica. Dopo il trattamento si possono riprendere immediatamente tutte le attività quotidiane, il disagio è minimo, e solitamente sono sufficienti due sedute a distanza di due mesi l'una dall'altra per avere una attenuazione delle cicatrici e dei segni superiore al 50%.

Un cordiale saluto,
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Medici
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
oltre a sottolineare, come le ha accennato il collega, che esistono preparazioni topiche anestetiche che trovano largo impiego in questo tipo di procedute, aggiungerei anche che i "vecchi" acidi (Tca, etc) non necessitano di alcuna preparazione anestetica e continuano a trovare largo impiego e buoni risultati.
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu
24% attività
0% attualità
8% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
CONCORDO CON I COLLEGHI ED AGGIUNGO CHE LA CARA E SPESSO DIMENTICATA TRETINOINA OFFRE DEI RISULTATI ECCELLENTI CON IL SOLO TRATTAMENTO TOPICO DOMICILIARE.SALUTI
[#4] dopo  
Dr. Cristiano Biagi
24% attività
8% attualità
4% socialità
LUCCA (LU)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Salve.
direi che il laser CO2 frazionato è la terapia migliore per le cicatrici da acne.
Per lo meno nelle mie mani, il dermaroller (ne ho esperienza di circa 50 casi trattati) non offre i soliti risultati, ed oltretutto ha un costo uguale se non superiore al laser.
Il tca al 25 o 30% rappresenta a mio avviso l'unica reale ed efficace alternativa al laser.
cordialità
[#5] dopo  
Dr. Marcello Stante
28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Buongiorno,
nella mia esperienza il laser CO2 frazionato è la metodica più efficace e meno invasiva per risolvere esiti cicatriziali anche discromici di acne pregressa. Naturalmente se tali esiti fossero troppo profondi, pur essendoci notevole miglioramento, non si cancella il problema. L'associazione di altre tecniche (peeling, scollamento con ago, punch) completa la tecnica Laser CO2.
saluti cari
[#6] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,
come può aver letto dai commenti rilasciati dai colleghi che mi hanno preceduto, la laserterapia se ben impostata e previa preparazione anestetica sul viso della pz. può risultare utile al miglioramento degli esiti cicatriziali da acne. Purtuttavia, le classiche metodiche, come il trattamento peelin con Acido Tricloroacetico (TCA) al 25% - 30%, continuano a dare ottimi risultati in tempi e con costi ragionevoli. Sicuramente, secondo il mio modesto parere, è sempre opportuno far valutare la problematica direttamente al medico specialista, che Le potrà consigliare il giusto e specifico trattamento.
Cordialmente
[#7] dopo  
Dr.ssa Elena Paglia
24% attività
12% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
personalmente ottengo dei buoni risultati con gli acidi, quali il TCA al 25-30%. Hanno un prezzo inferiore ai laser, non sono dolorosi (al massimo si avverte un bruciore al momento dell'applicazione) e la cute ha un recupero completo in una settimana.
La saluto cordialmente
[#8] dopo  
Dr. Roberto Bertoloni
24% attività
0% attualità
8% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Concordo con i colleghi!!
[#9] dopo  
Dr. Dario Bazzano
20% attività
0% attualità
0% socialità
BORGOMANERO (NO)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
mi spiace vedere che quasi tutti i colleghi non parlano bene dei laser.Devo dire che sia il co2 frazionato ma in misura maggiore il nuovo laser affirm doppia lunghezza d'onda abbinato anche a tecnica mista hanno degli ottimi risultati ,riproducibili,sicuri e con una stimolazione profonda che i trattamenti superficiali non possono avere.Penso sia giusto dire che i laser se opportunamente utilizzati e se costruiti da ditte certificate con una ricerca seria alle spalle danno ottimi risultati.Concludo dicendo che esistono i laser giusti ma devono essere supportati dal buon senso e dall'esperienza dell'operatore. saluti e buona serata
[#10] dopo  
Dr. Andrea Delemont
20% attività
0% attualità
0% socialità
ASTI (AT)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Concordo con i colleghi sul fatto che probabilmente il laser C02 frazionato sia il gold standard per le cicatrici da acne, ma è doveroso sottolineare che ha un certo costo.

Il trattamento con TCA ha buoni risultati, ma ha un disagio post-trattamento per il paziente notevole, con scarsa presentabilità sociale per dieci-quindici giorni. Può essere una buona alternativa per chi è disposto a tollerare ciò.

Mi permetto di spezzare ancora una lancia a favore del dermaroller, che credo possa essere proposto ai pazienti a un costo ben inferiore al laser e con un numero di sedute necessario molto ridotto (in media soltanto 2 sedute) e con risultati che sono, a detta di molti, paragonabili a quelli del laser, con un disagio per il paziente molto contenuto.
[#11] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
E' necessario asserire che NON esiste un gold standard per il trattamento delle cicatrici atrofiche post acneiche:

Piuttosto è necessario asserire che esistano diversi approcci terapeutici che variano in base alla tipologia di cicatrice atrofica da trattare.

Sono fra quelli che ritengono il needling (il primo conosciuto come dermaroller) una delle tecniche sicuramente più valide, meno costose per il paziente e più versatili, oltre chè con tempi di ripresa molto brevi.

Ovviamente il laser frazionato a CO2 rappresenta una delle altre valide alternative, sicuramente aventi un grado di efficacia; è necessario però chiarire che tutti i trattamenti efficaci tendono al miglioramento delle cicatrici e non alla loro scomparsa.

Se passa questo messaggio ed il paziente intende migliroare si è sulla corretta strada; se ci si aspetta il tocco "magico" beh, questo purtroppo ancora non esiste in nessun trattamento.

cari saluti

Dott. LAINO, Roma
[#12] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio tutti i Dottori che hanno trovato il tempo di rispondermi.
Buon lavoro
[#13] dopo  
Dr. Andrea Delemont
20% attività
0% attualità
0% socialità
ASTI (AT)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Concordo con il collega Laino, che ha esposto tutto molto chiaramente.