Utente 725XXX
Buongiorno,
da diversi giorni avverto dei fastidi nella zona delle grandi labbra, all'inizio ho pensato che fossero i pantaloni e la roba intima un pó stretti, visto che ultimamente mi sono ingrassata un pó. Ma stamattina il fastidio é aumentato, anche con pantaloni comodi sentivo un fastidio uguale ad uno spillo. Ho cercato di vedere di che si trattava e ho visto una piccola pustola, simile ad un brufolo, alla base della parte destra delle grandi labbra.
Cosa mi consigliate di fare?
Devo rivolgermi a un ginecologo o a un dermatologo?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
verosimilmente si tratta di una lesione cistica ,a tipo cisti epidermoide, sebacea.E' probabile che il dolore sia dovuto alla infiammazione a cui può seguire ascessualizzazione e fistolizzazione
Una visita dermovenereologica chiarirà il dubbio diagnostico e imposterà la corretta terapia (che può essere anche chirurgica).
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta. Domani cercheró di contattare un dermovenerologo. Oggi il dolore é meno intenso e sembra che la pustola sia meno turgida e meno arrossata.
Vorrei sapere di che natura é una cisti di questo genere, quali potrebbero essere le possibili cause, se si tratta di infezione, della roba stretta, di una malattia sessualmente trasmessa.
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
se si trattasse di cisti sebacea, si tratterebbe allora di una lesione cistica piena di cheratina e derivati lipidici,epidermoide.
in seguito alla rottura della parete cistica si istaura una flogosi nei tessuti, da cui il dolore , fastidio , infe<zione etc.
Le cause potrebbero essere legate allo strifinamento della biancheria intima, di assorbenti esterni etc.
Non è sess.trasmessa.
Però la diagnosi deve essere cnfermata da un medico reale.
cordialità
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

mi trovo in liena con le asserzioni effettuate e ribadisco che una ipotesi di questo genere vada valutata in ambito dermatologico venereologico, ove potranno escludersi diverse condizioni ivi comprese infiammazioni di ghiandole della zona (bartolinite) ed altre affezioni infiammatorie e/o infettive.

carissimi saluti

Dott. LAINO, Roma