Utente 834XXX
salve, vorrei chiedere delle informazioni a proposito del sinus pilonidale, dopo domani, ossia giovedì, verrò operata al sinus, dopo lunghi tempi d'attesa, il mio problema è che ho avuto un'infiammazione dello stesso sino a domenica, non ho preso antibiotici perchè il pus è uscito da solo e il dolore si è alleviato, comunque ad oggi mi sono accorta che continua ad uscire del liquido, a questo proposito volevo chiedere se mi operano lo stesso, nonostante sia ancora un pò infiammato e un pò dolorante.. vi ringrazio in anticipo per la vostra cortese disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
E' sicuramente possibile, anche se meno consigliabile, operare un sinus in fase infiammatoria o a breve distanza da un evento suppurativo.
Questa situazione riduce la possibilità di avvalersi di una guarigione "per prima intenzione": cioè con sutura della ferita e senza zaffo.

Il Chirurgo, in base alla situazione che riscontrerà, si troverà di fronte a due possibilità:
potrà in ogni caso tentare la sutura contemplando la possibilità di riapertura della ferita in caso di infezione;
potrà deliberatamente propendere direttamente per la guarigione "per seconda intenzione" (zaffo) se le condizioni locali sconsiglieranno decisamente la chiusura.
[#2] dopo  
Utente 834XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta, io preferire che la ferita mi venga chiusa perchè i tempi di guarigione sono molto lunghi altrimenti, comunque vorrei chiederle un'altra cosa, riguarda l'anestesia, mi fanno l'anestesia lombare? è dolorosa? e più o meno quanto dura l'intervento? mi scuso per tutte queste domande ma sono molto in ansia...
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
L'anestesia per questo intervento può essere generale, spinale o, in casi selezionati, locale: dipende dalle convinzioni e abitudini dell'equipe; la scelta viene in genere concordata con l'Anestesista che Le proporrà vantaggi e svantaggi delle varie metodiche.
Di ogni intervento si può preventivare una durata minima, mentre non è agevole, né utile, prevedere quella effettiva, che può variare per diversi fattori, senza che questo voglia significare l'insorgere di complicazioni o imprevisti: nel suo caso "non meno" di trenta minuti.
[#4] dopo  
Utente 834XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per le sue gentili risposte, spero vada tutto bene, anche se sono ancora indecisa se fare o no l'intervento...

Cordiali Saluti