Utente 361XXX
Gentili Dottori,
voglio porre un quesito a cui non sono riuscito ancora ad avere una risposta.

Qualche giorno fa, alla mia ragazza, le è stata diagnosticata una Candida vaginale.I sintomi accusati sono prurito intenso e perdite biancastre.
La mia ragazza, ha riferito al suo ginecologo, che io sono affetto da una micosi inguinale.
Il ginecologo,le ha riferito, che quasi sicuramente la causa scatenante è stata la mia micosi.

Ora, la mia domanda è : una micosi inguinale può essere causa di una candida vaginale?

Se si, anche se la mia micosi è del tipo "tinea cruris" ?

Ultima domanda, come faccio a distinguere una "tinea cruris" da una "candida inguinale" ?

Grazie a tutti per le eventuali risposte.
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli
28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
La diagnosi differenziale è molto semplice per un dermatologo. Si tratta comunque di due infezioni dovute a diversi agenti eziologici: un lievito per la candida, un dermatofita per la tinea cruris. L'aspetto clinico inoltre è completamente diverso.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
direi che pero` potrebbe essere possibile che lei abbia non un tinea cruris ma una intertrigine da Candida, cosa abbastanza comune, direi. Nessun problema, anche se è difficile potere sostenere che lei possa avere contagiato la sua partner e non il contrario, a questo punto. Tenga conto poi che la candida è un micro organismo che vive normalmente nel nostro intestino, quindi i conti sono presto fatti.

Buona serata

Mocci