Utente 117XXX
Buongiorno,
è diverso tempo (sicuramente più di un anno) che un fastidio/dolore ad entrambe le unghie degli alluci. Inizialmente ricordo che era solo un fatto estetico: da metà unghia c'era come un "solco" ed era come se l'unghia rispuntasse a partire dal solco (situazione presente tutt'ora). Poi le unghie degli alluci hanno iniziato ad ingiallire ed inspessirsi al punto da non riuscire a tagliarle con un semplice paio di forbicine. Contemporaneamente ho iniziato ad avvertire dolore intorno all'unghia quando indosso collant o scarpe strette al punto che camminando non poggio più l'alluce. recentemente ho anche notato che l'unghia (mi riferisco sempre a tutti e due i piedi) dal lato interno ha perso la forma tondeggiante classica ed è diventata "convessa" e infine l'ultima falangetta ha iniziato a piegarsi ed incurvarsi verso l'esterno.
Sono stata dal mio dermatologo che ha parlato di "probabile trauma all'unghia", ma non mi ha dato nessuna cura. Sinceramente sto iniziando a preoccuparmi...di cosa si tratta? forse di onicogrifosi? a chi posso rivolgermi?

Vi sarei grata se poteste aiutarmi.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
4% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Il medico specialista delle malattie delle unghie è il dermatologo. Con un'accurata visita dermatologica di controllo, sarà possibile distinguere una patologia ungueale di natura non infettiva (es. onicodistrofia traumatica, psoriasi ungueale, lichen planus, etc) da situazioni di natura infettiva (es. onicomicosi, patereccio, etc). Al momento della visita specialistica, il collega potrà programmare una terapia mirata al Suo problema, una volta chiarita la diagnosi. E' importante pertanto presentarsi dal collega senza aver assunto o applicato antimicotici per almeno una settimana, in caso di eventuale esame microscopico, da effettuare al momento della visita, se il collega lo ritiene utile ai fini diagnostici. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dottore per avermi risposto e dat
Per caso può indicarmi un bravo dermatologo a cui rivolgermi qui a Roma? Il mio si è limitato a dirmi che probabilmente c'era stato un trauma...
Approfitto se possibile ancora della sua professionalità e gentilezza...in questi giorni a causa del freddo mi sono venuti i geloni sempre sulle dita dei piedi...può consigliarmi qualche pomata per alleviare il prurito che a volte è tremendo? Non so se la questione è di sua competenza....

Cordialmente
[#3] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini
24% attività
16% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2001
Gentile Utente,
La prescrizione non è possibile farla da questo servizio, che prevede un servizio informativo, ma non prevede la visita da cui scaturisce la prescrizione.

Il problema da Lei descritto tratta di una patologia ungueale che si pone in diagnosi differenziale con tutte le onicodistrofie ricordate dal dott. Del Sorbo, e pertanto possono essere effettuate in caso di dubbio delle indagini come l'esame colturale per escludere una delle patologie più frequenti agli alluci.
Comunque l'accurata desrizione che Lei ha effettuato sembra effettivamente corrispondere a quella dell'unghia che ha subito un traumatismo ripetuto, come accade spesso alle signore con l'uso di calzature non proprio idonee per il piede.
In questi casi, i consigli che si possono dare, sono per rendere possibile il pedicure, ma non per ritornare ad avere una unghia come prima.
Nel dubbio si rivolga nuovamente dal Dermatologo - a Roma se vuole un altro parere vi sono numerosi ambualtori - ,onde fugare i suoi dubbi e li sottoponga al Collega.
[#4] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Dottoressa, la ringrazio per la risposta. Sono consapevole del fatto che il servizio da voi messo a disposizione non possa prescindere una visita medica. La mia voleva essere semplicemente una richiesta di informazioni visto il persistere del dolore e il recente inizio di incurvamento dell'ultima falange che mi avevano fatto allarmare. Il fatto che l'unghia non torni quella di prima penso sia il male minore...sono preoccupata più che altro per l'incurvamento del dito e che il problema con il tempo possa limitare la deambulazione...
Non sa qui a Roma a chi potrei rivolgermi?
Grazie nuovamente.
[#5] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini
24% attività
16% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2001
Gentile Signora,
per motivi di regolamento non è possibile dare indirizzi.

Comunque ribadisco che a Roma c'è una ampia scelta di Dermatologi.

Se l'unghia è difficile da tagliare e la sua alterazione provoca dolore, escluso si tratti di onicomicosi, la terapia può consistere nel semplice uso di cheratolici fino ad arrivare nelle forme più gravi alla terapia chirurgica, secondo la valutazione dello specialista che la seguirà.

Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora per la risposta!
Spero di risolvere il problema al più presto...