Utente 142XXX
URGENTISSIMO
Buonasera e grazie comunque del servizio che date.
A mia mamma è stata diagnostica a mezzo TC la seguente situazione:
"...Fegato di volume normale e di densità diffusamente disomogenea per la presenza di molteplici lesioni caratterizzate da irregolare enhancement a bersaglio, del diamtro massimo di circa 28 mm, da riferirsi a lesioni ripetitive.
La lesione eteroplasica verosimilmente primitiva si rileva nella regione cefalica con interessamento dell'istmo del pancreas, disomogenea per colliquazione ampia, del diametro massimo di 35 x 32 mm. Millimetriche nodulazioni linfonodali peripancreatiche..." A Napoli hanno immediatamente escluso la possibilità di intervenire chirurgicamente rimandandoci al trattamento oncologico. Desidererei capire se in Italia ci sono equipe specializzate che hanno affronatato con successo tali tumori al pancreas in stadio simile a quello che oggi ha mamma.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

capisco in quanto purtroppo mi sono imbattutto, professionalmente, in problemi di questo tipo. la situazione è di difficile metabolizzazione.

sempre con i limiti di una valutazione a distanza, questo tipo di neoplasia (stiamo parlando di neoplasia cefalopancreatica n fase molto avanzata), non ha una prognosi favorevole.

la terapia chirurgica in questa fase non è proponibile per un discorso legato a rischi e benefici che si possono ottenere con questo trattamento.

è per questo che le è stato consigliato il percorso chemioterapico, in quanto i rischi con questa terapia sono assai più contenuti di quella chirurgica.

questi sono protocolli non cittadini ne regionali ne nazionali bensì internazionali.

un grosso in bocca al lupo tantissimi auguri non solo di bon anno, cordiali saluti