Utente 124XXX
Sola la moglie di un soggetto azoospermico di anni 32.Dopo mesi di tentativi, ci siamo rivolti al per le indagini sulla fertilità.Il primo ad essere sottoposto ad esame è stato mio marito con spermiogramma
Astinenza 3 giorni
Coagulo No -Fluidificazione completa Si dopo 20 minuti
Colore Giallastro - Consistenza Normale
Volume 2 ml - Ph 7,5
Spermatozoi 0x10/ml - V.N.≥ 20x10/ml

A questo punto, ci siamo rivolti ad una clinica guidata dal Prof. Cittadini e siamo stati visitati da un Andrologo del suo staff
ESAME OBIETTIVO:Asta, scroto e sistema pilifero nei limiti della norma.Ipotrofia testicolare bilaterale più accentuata a sn.Varicocele sn di II grado
ECOGRAFIA PROSTATICA TRANSRETTALE:Vescicole seminali nei limiti.Prostata V=11,8 cc ( 38*16*34mm.) ad eco struttura finemente disomogenea.Piccole aree calcifiche mediane Capsula regolare
ECO COLOR-DOPPLER TESTICOLARE:Didimi ed epididimi bilateralmente di regolare eco struttura
Ipotrofia bilaterale Vol.dx: 11.11 cc Vol.sx : 9.34 cc Ectasia del plesso pampiniforme di sx. con reflusso sopratesticolare dopo Valsalva (varicocele sn. di II grado)
DIAGNOSI Azoospermia in pz con ipotrofia testicolare bilaterale e varicocele di II grado.
ACCERTAMENTI: LH 8,29 mUI/ml FSH: 23,29 mUI/ ml Prolattina : 7,09 Testosterone 4,26

Allora siamo passati a colloquio con la biologa che ci ha indicato come successivo passo l’agoaspirato testicolare. Da quel momento, abbiamo smesso il percorso con quella clinica perché ho ritenuto uno spreco di soldi svolgere un esame che tra l’altro non ci permetteva crioconservare il seme

Allora ci siamo rivolti ad una nuova clinica e nuovo andrologo.
DIAGNOSI: Infertilità di coppia associata a azoospermia da verosimile danno testicolare
E.O. Ben androgenizzato. Asta: nella norma. Testicoli. Volume ai limiti inferiori bilateralmente, retrattili.
ECOGRAFIA TESTICOLARE: Vol Dx 12 ml Vol Sx 10 ml.Testicoli in sede, ma retrattili ad eco struttura omogenea e normoecogena in assenza di lesioni focali. Epidimi nei limiti. Aumento della falda idrica bilateralemte. Lievi ectasie venose
ECOGRAFIA PROSTATICA TRANSPUBICA:Prostata di dimensioni nei limiti con calcificazioni centrali
ACCERTAMENTI:
Esami genetici e ripetere LH,FSH

L’andrologo ci ha detto che se gli esami genetici deporranno a nostro favore e potremmo tentare di una biopsia multipla del testicolo e , se il ginecologo riterrà me idonea, tentare una ICSI in contemporanea con il pro di usare il seme fresco e il contro di buttare 10 ovuli
Quante sono le probabilità di reperire il seme. Si tratta solo di fortuna oppure ci sono possibilità reali che ci siano degli spermatozoi matuti all’interno? Se la causa di azoospermia può essere riconducibile alla rettrattibilità dei testicoli e che quindi questi abbiano “vissuto” troppo al caldo, la possibilità più ovvia, non è che gli speramotozoi siano rimasti immaturi? Vale la pena rischiare una TESA + ICSI. Mio marito potrebbe avere altri problemi con questi risultati all’apparato genitale?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la sua sembra essere una azoospermia non ostruttiva (FSH elevato, testicoli piccoli). I testicoli retrattili non c0' entrano. La possibilità di trovare spermatozi con tese (da preferir4e ad agoaspirato) è del 50% circa. L' intervento è facile, le possibili reazioni sono un calo del testosterone (oprobabile, ma non sicuro), verso i 50 anni. In definitiva: Auguroni.
[#2] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
il quadro che lei ha trascritto è completo.
Come le specificava il collega Cavallini si tratta di una azoospemia non ostruttiva questo vuol dire che non è presente alcuna ostruzione ma che sono proprio i testicoli a non "lavorare" in maniera corretta. In questi casi risulta meno probabile riuscire a recuperare degli spermatozoi direttamente dai testicoli (al contrario delle azoospermia ostruttive). Tuttavia consideri che in una certa percentuale di questi casi possono essere recuperati degli spermatozoi (così accade ad esempio nelle "Sindromi a sole cellule del Sertoli" o nella "Sindrome di Klinefelter") che possono poi essere utilizzati per ottenere una gravidanza. A questo punto, nella decisone, è molto importante la determinazione della coppia a tentare ogni possibile strada per ottenere una gravidanza.
Altre informazioni su questi temi può trovarle all'indirizzo www.giambersio.it
Ci tenga al corrente delle sue decisioni.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettrice,
un paio di ulteriori commenti a quanto già scritto dai Colleghi.
Condivido appieno la vostra titubanza per una procedura di agoaspirato testicolare, e non solo per quanto vi è stato prospettato (indagine diagnostica), ma anche qualora vi venisse proposta come opzione di recupero di spermatozoi da crioconservare o da usare "a fresco": le possibilità di riscontro positivo sono modeste.
Le metodiche di scelta sono la TESE, e considererei nel vostro caso anche la metodica Micro-TESE. Per approfondire l'argomento le/vi consiglio due letture sul nostro sito, ai link:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=68483,
e http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850
Ci faccia sapere gli sviluppi.