Utente 680XXX
Ho 57 anni e da circa 1 anno mi è stata diagnosticata una maculopatia all'occhio sinistro ;adesso in seguito ad un peggioramento mi sono recato dal dottore che mi tiene in cura e questi mi ha detto che da un recenete studio è stato provato che l'assunzione quotidiana dell'aspirinetta procura un miglioramento se non addirittura un regresso totale della malattia , ma quando gli ho detto di essere allergico all'aspirina non ha voluto ovviamente prescrivermela.
Come posso fare per sapere se effettivamente sono ancora allergico a tale farmaco o se lo sono mai stato.
L'episodio che mi ha fatto ritenere di essere allergico all'aspirina risale a circa 15 anni fa.
Mi trovavo all'estero ed una sera in seguito a dei malesseri di tipo influenzale ho assunto 1 aspirina e la notte mi sono svegliato con tremori ,
freddo intenso e bava alla bocca . La mattina era tutto passato.
Cosa posso fare , sapendo che l'assunzione di questo farmaco potrebbe essere il rimedio ad una futura eventuale cecità?
Grazie



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
L'allergia all'aspirina si presenta come asma, non con brividi notturni (sudava anche? in tal caso quello magari era l'effetto farmacologico dell'aspirina quando abbatte la febbre, non era una reazione avversa).

Se non ha asma assuma l'aspirina.