Utente 142XXX
Mi è stato cosigliato di effettuare questa visita... Sapete dirmi in cosa consiste, che tipo di esami mi faranno fare e in che andrò in contro?
Grazie mille per la Vs. risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, ho letto con attenzione i suoi post precedenti dove descrive i dolori che la affliggono da mesi. Non si deve preoccupare per la visita che le hanno consigliato, in quanto il medico che pratica la terapia del dolore (in genere un anestesista), la visiterà, visionerà tutti gli esami che lei ha già fatto (mi raccomando gli porti tutto), le farà l'anamnesi (gli riferisca tutto, anche delle terapie già assunte o assunte in questo momento). In altre parole cercherà di inquadrare il suo problema, deciderà se ci sono ulteriori accertamenti da fare, finalizzati ad una diagnosi, per poi impostare una terapia.
Spero di essere stata esauriente.
Un saluto
[#2] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Egr, dottore la ringrazio per la così veloce risposta, le volevo chiedere se secondo Lei la terapia o meglio la visita che mi hanno consigliato di fare sia la via giusta per superare questo problema... Le scrivo questo anche perchè ogni qual volta che inizio a sentire dolore quasi sempre concentrato sul petto temo sempre che centri il cuore...
La ringrazio per la risposta che vorrà darmi...
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente, dai suoi post e dalle relative risposte dei miei colleghi, mi sembra di aver capito che la origine cardiaca dei suoi dolori sia stata da tutti ampliamente esclusa. Se questa nuova sia la via giusta, stanti i limiti della via telematica, non lo posso dire con certezza, ma le auguro sinceramente che si sia giunti ad una diagnosi e che lei possa risolvere il problema.
Un saluto
[#4] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Lo spero veramente perchè è diventato davvero difficile convivere con questi dolori... Scusi se mi permetto data la sua disponiblità e gentilezza nel rispondermi... Lei che idea si è fatta? Valuterebbe dell'altro? E se realmente si tratta di dolori intercostali potrò ancora fare sforzi ( dato che durante la giornata lavorativa, lavorando anche in magazzino ne sono soggetto)?
Grazie ancora
[#5] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Altra cosa io ora sto prendendo il Contramal in gocce tre volte al gg per 20 gocce a volte. Lo prendo già da quasi due settimane per quanto posso continuare a prenderlo?
Grazie nuovamente
[#6] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se non ci sono effetti collaterali e assume, come ha detto, anche protezione gastrica, può ancora assumerlo. Ma è solo un sintomatico, non cura e non risolve il problema. I colleghi che le hanno risposto prima di me hanno dato molte buone indicazioni, ma è il suo medico che deve accompagnarla ad una diagnosi, solo così, impostando una terapia, e non assumendo solo antidolorifici, potrà mi auguro star bene.
Un saluto
[#7] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Ultimi aggiornamenti: ho fatto anche una TAC con risonanza dalla quale è risultato che è tutto aposto dal punto di vista polmonare.
Il medico allora a concluso che i miei siamo dolori NEVRALGICI, voi che ne pensate? come si possono curare?
[#8] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, il suo medico che la conosce ed ha seguito tutti gli sviluppi del suo disturbo, valuterà la terapia eventualmente più idonea. Spero che ora sia più tranquillo ed archivi il timore dei problemi cardiaci
Un saluto