Utente 140XXX
salve mia mamma ha un carcinoma di circa 3,5 cm al fegato(da premettere che ha l'epatite da quasi 17 anni ed un fagato quasi in cirrosi),è prenotata x mercoledi per l'asportazione,ed io sono sinceramente molto preoccupata sarei grata se rispondeste alle domande che mi pongo ogni secondo nella mia mente visto che io vivo fuori e nn ho incontrato ancora il medico che la deve operare dopo che ha atteso quasi 3 mesi per le liste d'attesa..
LE MIE DOMANDE SONO:
1)è NORMALE CHE ABBIA ASPETTATO COSI TANTO TEMPO DATA LA GRAVITA DELLA MALATTIA?
2)QUANTO DURA IN MEDIA UN INTERVENTO DEL GENERE?
3)QUALI SONO I RISCHI?
4)è LA PRASSI CE DOPO L'INTERVENTO PER 24 ORE DEVE RIMANERE IN SALA INTENSIVA?
5)CHE PERCENTUALE DI MORTALITA' C'è?
6)DOPO L'INTERVENTO IN MEDIA QUANTE PERSONE SI SALVANO?
VI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE PER LA RSPOSTA MA STO DAVVERO MALE,AIUTATEMI!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,il chirurgo che ha proposto l'intervento ha certamente competenza di chirurgia epatica. Quindi ritiene che la paziente è nelle condizioni cliniche per affrontare un intervento di asportazione della neoplasia insorta su cirrosi.Sarà stata valutata la sede,l'entità della resezione epatica e la capacità del tessuto epatico residuo a svolgere la sua funzione.Se i presupposti sono questi,in letteratura è riportata una sopravvivenza a 5 anni dall'intervento tra il 20 e 40%.
Le auguro che vada tutto bene e la saluto.