Utente 144XXX
Gentili Dottori,
sono un ragazzo di 27 anni, 3 gg dopo aver avuto un rapporto orale non protetto ho cominciato ad avvertire bruciori durante la minzione e ad avere continue perdite purulente di color giallo-verde. Mi sono subito recato al pronto soccorso (era il 6 gennaio) e la guardia medica non mi ha visitato ma in base ai sintomi descritti mi ha prescritto una settimana di KERAFLOX/UNIDROX (una pillola al gg). La mattina seguente, prima di cominciare la terapia antibiotica, sono andato a fare 3 tamponi uretrali in una clinica privata convenzionata (su consiglio del sostituto del mio medico di base). Dopo una settimana i sintomi erano immutati e il mio medico mi ha fatto proseguire per altri 3 gg con il Keraflox. Nel frattempo mi hanno chiamato dal laboratorio per dirmi che non sono riusciti a isolare le colonie batteriche e che occorreva rifare il tampone; ho fatto presente che provenivo da 10 gg di antibiotici, ma mi hanno risposto che ne avrebbero tenuto conto nell'analisi. Dopo 3 gg (oggi) mi hanno dato il risultato dei tamponi, senza però sapermi dire quali antibiotici prendere, aggiungendo che forse occorre una combinazione di antibiotici (mi pare di aver sentito nominare Rocefin, Ciproxin e Doxiciclina) e mi hanno consigliato di rivolgermi a un dermatologo.

RICERCA TRICHONOMAS: NEGATIVO
ESAME MICROSCOPICO DOPO COLORAZIONE: SULLO SFONDO RICCO DI GRANULOCITI, SI OSSERVA PRESENZA DI DIPLOCOCCHI GRAM NEGATIVI TALORA INTRACELLULARI
ESAME COLTURALE: CRESCITA DI ALCUNE COLONIE DI NEISSERIA GONORRHOEAE (POSITIVO+)
RICERCA CLAMIDIA: NEGATIVO
RICERCA MICOPLASMA: HOMINIS NEGATIVO
RICERCA UREAPLASMA: UREALITICUM NEGATIVO

Sono preoccupato perchè mi sono subito adoperato per diagnosticare la malattia e curarmi, ma sono passati 15 gg e sto peggio di prima (da un paio di gg quando cammino ho spesso dolorose fitte), inoltre mi sono molto indebolito a causa della terapia antibiotica. Sono preoccupato anche per eventuali complicanze che potrebbero sorgere e per il mio lavoro precario (nei giorni scorsi ho stretto i denti e sono andato in ufficio, ora non ci sto più riuscendo). Il mio medico stasera mi ha fatto un'impegnativa urgente per essere ricevuto da un dermatologo in ospedale, domani mattina andrò, sperando mi sappia consigliare la giusta terapia.
Vorrei cortesemente anche un vostro parere, quali antibiotici mi consigliereste?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli
28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
gentile utente
La visita dermatologica sarà determinante per la terapia della probabile infezione gonococcica. Molti sono gli antibiotici utili compreso alcuni di quelli che scrive nel suo messaggio. La visita sarà utile per inquadrare correttamente la storia clinica anche al fine di escludere la concomitanza di altre infezioni sessualmente trasmesse.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
In effetti si trattava di gonorrea, grazie a un'iniezione di Rocefin e a una settimana di terapia con Bassado ora i sintomi sono scomparsi. Fra una decina di gg effettuerò un nuovo tampone uretrale per avere la conferma che l'infezione sia stata debellata.
Il dermatologo che mi ha visitato la scorsa settimana mi aveva fatto fare anche le analisi del sangue per le malattie sessualmente trasmissibili. Oggi un suo collega mi ha comunicato gli esiti in ambulatorio: è risultato tutto negativo, tuttavia non mi è stato consegnato alcun referto (mi è parso strano e ho chiesto, ma mi è stato detto di no).
Fra 5 mesi dovrò comunque ripetere le analisi per poter escludere al 100% l'HIV e magari andrò ad effettuarle in un'altra struttura, per avere auspicabilmente maggiori dettagli e un referto.
Quali sono, oltre all'HIV, le MST che vengono controllate con queste analisi? Epatite, sifilide e che altro?
Grazie