Utente 144XXX
Buongiorno,
vorrei sottoporre il mio caso alla Vs. gentile attenzione: sono uomo 38 anni,
circa 2 settimane fa ho avuto alcuni rapporti sessuali non protetti con la mia
nuova partner che dichiara di essere sanissima (è medico). Dopo alcuni giorni
dal primo rapporto ho iniziato a provare forte dolore durante la minzione ed in
seguito ho avuto una febbre altissima (38.7) che ho imputato a influenza pur
non avendo altri sintomi. Dopo 3 giorni e la scomparsa della febbre ho avuto un
nuovo rapporto sessuale che ho dovuto interrompere per il dolore. Il giorno
successivo tramite autoerotismo cerco di capire le cause e arrivo ad una
eiaculazione dolorossisma con emissione di liquido seminale molto fluido e con
caratteristiche diverse dalla norma. Ripeto la pratica e ottengo una nuova
eiaculazione di liquido sospetto. Il dolore decresce man mano che esercito la
pratica nei giorni seguenti. Scompare quasi del tutto il dolore della minzione
e da oggi (è passata 1 settimana) è quasi trascurabile il dolore durane
l'eiaculazione. Come infomazioni aggiuntive posso dire che sono un paziente
generalmente sano e che non ho mai avuto tali problemi in passato. E' possibile
che sia una malattia a trasmissione sessuale? Quale è il Vs. preziosissimo
consiglio? Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Quanto ci descrive potrebbe essere compatibile con uretrite/prostatite, possibilmente contratta anche tramite rapporto sessuale. MA QUESTA E' UNA IPOTESI. E' consigliabile una visita urologica o andrologica, ci faccia poi sapere.