Utente 144XXX
salve il mio ragazzo che ha 28 anni a seguito di una prostatite ha scoperto di avere un varicocele di 2/3° a dx e 2° a sx, ci hanno consigliato uno spermiogramma che è stato fatto al centro di riproduzione assistita dopo 5gg di astinenza, il risultato dello stesso è stato di oligozoospermia, con consiglio di congelamento del seme per una futura inseminazione artificiale.
adesso a distanza di un mese lui ha ancora dei problemi alla prostata con dolore e prurito dopo il rapporto sessuale pur avendo gia assunto 2 tipi di antibiotici dati da due diversi medici,c'è la maniera di sapere se è veramente una prostatite e se cosi di che tipo?
gentilmente volòevo anche sapere se con l'operazione al varicocele c'è rischio comunque di infertilità.
ringraziando anticipatamente vi porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,ho la sensazione che il caso clinico sia seguito dal solo ginecologo,in quanto non comprendo il motivo del congelamento del seme e dei dubbi circa la opportunita' o meno di operare.Solo una diagnosi androogic rigorosa,con conseguente prognosi,puo' dare conto e ragione di una strategia terapeutica corretta.I dati che ci trasmette sono molto vaghi per cui,anche per la prostatite con prurito...e' necessario che ci aggiorni in maniera piu' dettagliata.Cordialita'.