Utente 145XXX
Alcuni giorni fa ho eseguito un ecocardiogramma con il seguente esito :

aorta nei limiti alti della norma
A.S. e sezioni destre normali
Ventricolo sx.di dimensioni normali con ipertrofia delle pareti (setto IV = 16 mm)
At lieve
alterato rilasciamento V.S.
FE = 60%
ECG : nei limiti della norma

Secondo il cardiologo tale ipertrofia significa che doffro di ipertensione.
A questo proposito devo dire che io sono un tipo ansioso e soffro della cosiddeta "ipertensione da camice bianco" e per questo non me la sono fatta misurare. Comunque da anni mi misuro la pressione in maniera autonoma con un apparecchio elettronico a seguito di un episodio di ansia che mi costrinse al ricovero da cui fui dimesso senza alcuna cura farmacologica da fare in quanto non fui ritenuto soggetto ipertensivo.
Effettuo di solito la misurazione dopo circa 20 minuti dal momento che ho terminato di fare attività fisica (palestra o footing) e i valori oscllano quasi semre tra 125/140 di massima e 70/85 di minima.
Secondo il dottore che ha eseguito lêsame questo non significa nulla perchè l'ipertrofia che presenta il mio cuore è per forza dovuta alla pressione alta che io ho comunque durante la giornata. Mi ha prescritto un holter pressorio ma se io sono ansioso le misurazioni avranno un valore certo ?
Io ho 64 anni, sono bradicardico con 46/50 battiti cardiaci in posizione di assoluto riposo e anche sotto sforzo massimo non supero i 135.
Ho colesterolo a 110 e triglicerdi a 77. Sodio e potassio e glicemia nella norma, così come adrenalina , noradrenalina ecc..
Le mie domande sono le seguenti:

1) Si tratta di una grave forma di ipertrofia ?
2) Posso fare tutto quello che ho fatto fino ad oggi ?
3) Che valore dare ad un eventuale esito dell'holter che confermasse la mia ipertensione ma che ,ne sono quasi certo, mi provocherà uno stato di ansia ?
4) Se l`îpertensione viene confermata la cura può essere temporanea o è per sempre ?
5)Potrebbe essere un`altra la causa di questa ipertrofia ?

Mi scuso per il disturbo e Vi saro grato se vorrete darmi un Vs.cortese parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'ipertrofia riportata dall'ecocardiogramma può definirsi asimmetrica e di grado medio considerate le sue dimensioni corporee, ma non di certo grave. Va sicuramente trattata, con cure adeguate e con una riduzione del peso corporeo. All'esame Holter, aggiungerei anche un test da sforzo. Dopo tali esami avrà certamente un quadro più chiaro della situazione.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Ha completamente ragione il suo Cardiologo, amico di Lucca. Gli dia retta e si curi, in modo che la situazione non le rechi danno. Lasci stare la cosidetta "IA da camice bianco", che, più che altro, è spesso adottata dal Paziente come alibi, ma è sostanzialmente un falso, anche se appare cosa vera. Perchè? Perchè il Paziente si autoassolve sempre e trascura la patologia esistente.
Risposte:
1 - Non è grave, ma è bene che non evolva ulteriormente
2 - Non vedo problemi particolari
3 - Valore concreto, perchè, da una origine o da un'altra significa che eventuali valori alti vengono raggiunti. Che uno si bagni perchè piove, o perchè qualcuno gli ha rovesciato un secchio di acqua in testa, non fa differenza. E' sempre bagnato.
3 - La cura deve essere per sempre, alle conoscenze di oggi.
5 - Potrebbe esserci nella sua storia una intensa attività sportiva, ma quando c'è una causa evidente perchè scappare per cercarne una più comoda?
Se vuole vada in cardiologiapertutti.org, argomento N° 104, per saperne di più.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010

Nel ringraziare per i pareri dati e di cui terrò conto, vorrei anche segnalare che da sempre sono bradicardico con 48/50 battiti al minuto a riposo. In questi 2 giorni ho effettuato diverse misurazioni nell'arco dell'intera giornata e i valori pressori sono variati di voltain volta.
Per non tediare riportando tutte le misurazioni posso dire che ho accertato che la massima ha oscillato dai 135 a 165 e la minima tra 80 e 85 . Sembra una pressione "ballerina".
Ancora una domanda : l'ipertrofia si cura con parmaci specifici o con quelli per lìpertensione ? E può ridursi.

Grazie ancora della vs.disponibilità e cortesia.