Utente 979XXX
Salve,
ho dubbio di avere il frenulo un po' corto.
In erezione il glande non si scopre quasi per nulla, se non manualmente. Manualmente la pelle scende appena per scoprirlo ma non di piu e mentre alcune volte avviene facilmente, altre volte con un po' più di difficoltà.
Durante il rapporto indossando il preservativo a glande scoperto ho alcuni fastidi mentre indossandolo a glande coperto o semicoperto no.

Vorrei fare una visita dall'andrologo per avere risposte da lui.
Vorrei sapere una visita orientata a questo come si svolge. Dovrò procurarmi un'erezione? L'andrologo lo saprà valutare a prescindere da essa? Come avviene la visita?

Grazie mille!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
la visita andrologica per la valutazione di una brevità del frenulo di norma non richiede un'erezione in atto. Per dettagli in merito al problema che ci segnala può leggere un mio approfondimento dal titolo “Il frenulo del pene: tutto o quasi quello che c'e' da sapere”, al link http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=63934 di questo sito.