Utente 132XXX
salve, sono un ragazzo di 20 anni studente universitario sotto esami. sono insieme da 6 mesi con la mia ragazza e abbiamo rapporti una volta a settimana e i miei tempi di resistenza ad eiaculare sono andati progredendo col tempo ma da 2 o tre settimane il tempo di resistenza sta regredendo. solitamente avevo una durata breve per la prima volta, una piu lunga per la seconda, una ancora piu lunga per la terza e cosi via, ma da poco tempo a questa parte invece sembra che i tempi si eguaglino e arrivo anche alla terza volta consecutiva a durare poco. e per di piu sempre da poco anche la turgidità del pene ne risente. non è piu rigido al 100% come prima e di conseguenza mi fa male quando inizio la penetrazione.
mi sembra un po' forzata la scusa dello stress e degli esami.
a questo punto non so se prendere davvero la dapoxetina.
ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso
36% attività
20% attualità
16% socialità
CASTELLANZA (VA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore, l'eiaculazione precoce ha diversi fattori causali. E' vero a volte lo stress fisico e mentale possono comportare un disturbo a livello della sfera sessuale, dobbiamo però escludere altre cause, magari una infiammazione della prostata che possono essere all'origine dei suoi disturbi. Le consiglio pertanto una visita specialistica prima di assumere un farmaco come la dapoxetina.
Cordiali Saluti