Utente 669XXX
Salve,
ho effettuato un'operazione di varicocele sx (legatura e sezione della vena spermatica) nel 2007, dopo e nonostante l'operazione i dolori sono gli stessi: forti dolori al basso ventre,gli stessi li avverto ai testicoli,e cessano solo dopo aver avuto un'eiaculazione.Si attenuano per uno-due giorni, per poi ripresentarsi nuovamente.
Dopo l'operazione suddetta ho effettuato tutte le visite del caso e mi è stato detto che tutto era ben riuscito
Mi sono recato successivamente presso altri specialisti,quali l'andrologo e l'urologo proprio in vista della persistenza di tali dolori.
Ho effettuato ecografie anche alla prostata, al pene e ai reni e gli esiti sono risultati tutti negativi.
Cosa mi consigliate di fare?Ho da fare ulteriori accertamenti che non mi sono stati indicati?Dovrei preoccuparmi?
Grazie per l'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
a naso, e per esperienza passata, dove sono rimasto con tanto di naso, a volte potrebbe essere necessaria una scrototomia esplorativa a ved4ere che non ci sia qualche organulo (residuo del suo sviluppo embrionario) che pèrovoca tutto ciò. E' rarissimo e si parla dio organo di giraldes, ma i sintomi sono quelli. Francamente però escluderei prima tutte le cause ortopediche, neurologiche ed addominali. Probabilmente mi tirerò addosso tutte le criytiche del sito, ma è l' unica idea decente che mio viene in mente. ne parli con un collega esperto.
[#2] dopo  
Utente 669XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dott.Cavallini,
la ringrazio per la sua risposta.
Volevo chiederle se bisogna preoccuparsi qualora fosse questa la diagnosi.
Volevo chiederle,inoltre se questo esame è possibile effettuarlo in ospedale o privatamente, ed in che cosa consiste.
La ringrazio.
Buona serata.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
No scusi non ho specificato: la diagnosi è del tutto benigna, una cavolata di intervento: un taglietto suòllo scroto e via, ma bisogna escludere tutte le cause elencate sopra. L' intervento si può fare in qualsiasi ospedale pubblico d' italia (gratis) ammesso che la diagnosi sia quella.
[#4] dopo  
Utente 669XXX

Iscritto dal 2008
Scusi ancora un'ultima domanda:
Potrebbe essere causa di infertilità tutto questo?
Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
no tranquillo.
[#6] dopo  
Utente 669XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per la sua disponibilità.
[#7] dopo  
Utente 669XXX

Iscritto dal 2008
MI scusi ancora, ma voglio porgerle un'ultima domanda:quali sono gli esami da effettuare per capire se si tratta di quanto lei "diagnostica".
Quale percorso dovrei seguire?
Grazie ancora.
Saluti
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Guardi è capitato solo una volta: il poverino ha grirato non so quanti andrologi, e fatto chili di ecografie e doppler tutto neg. poi è stato aperto chirurgicamente lo scroto ed hanno trovato. L' unica è aprire e vedere. Ok per virgolette su diagnostica.