Utente 147XXX
Buona sera,
premettendo che ho numerosi nei, sono un soggetto a rischio e presento anche familiarità per melanoma, ma che comunque sono 6 anni che mi controllo ogni 6 mesi ed ho già asportato 2 nei che per fortuna non si sono rivelati istologicamente positivi; la domanda che volevo porvi è la seguente. Da 5 anni mi si è formato nella testa un neo che è cresciuto piano piano sino ad arrivare alla grandezza di 3,5x3,5 cm e un po'rialzato (non piano). L'ho fatto vedere dall'inizio e mi è sempre stato detto di non prenderlo in considerazione, l'hanno visto più di 5 dermatologi in questi 6 anni e tutti a dirmi questo non è niente, non guardarlo, vedrai oramai non cresce più talvolta anche un po' scocciati per l'insistenza. Chiedendo se era un neo la risposta era un si, ma contornato da un insieme di parole come dire "è particolare e non pericoloso". In questi anni è mutato spesso talvolta sbriciolandosi un po' in superficie, specialmente dopo aver fatto la doccia. Ora l'ultimo controllo l'ho fatto a dicembre e ancora una volta mi è stato detto che non è niente da un nuovo dermatologo, ma da due settimane a questa parte è subentrato un po' di prurito durante la giornata e si è un po' ispessito da un lato, come se fosse un po'cresciuto, non in larghezza, ma in altezza. Tenendo i capelli rasati noto bene i cambiamenti. Ora volevo chiedervi, visto la comparsa del prurito saltuario durante la giornata e questo ispessimento parziale se è il caso di anticipare la prossima visita o se visto che innumerevoli dermatologi (specializzati proprio nel controllo nei) mi dicono tutti di non guardarlo neppure, posso tranquillamente trascurare la cosa sino a maggio quando avrò il prossimo controllo. E poi esistono nei che possono diventare così grossi, sbriciolarsi e mutare saltuariamente?
Scusate se sono stato un po' lungo.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli
28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Si esistono lesioni che si comportano così, ma non sono nevi melanocitari, ma nevi verrucosi (poco probabile vista l'insorgenza tardiva) o verruche seborroiche. Si faccia fare una diagnosi precisa (con il nome scientifico della lesione, perchè non è sufficiente per una precisa definizione chiamarla genericamente nevo) e ne possiamo riparlare.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la celere risposta e sicuramente chiederò una maggiore precisazione alla mia prossima visita.