Utente 342XXX
Buonasera, volevo chiedere un consiglio: sono stato operato in seguito ad un pneumotorace spontaneo (intervento 21/04/2007: bullectomia apicale sinistra in VATS e talcaggio) e dimesso dall'ospedale il 27/04/2007; vorrei sapere quanto tempo conviene stare a riposo e, se ce ne sono, che precauzioni adottare. Vorrei anche sapere quando posso riprendere a fare sport; mi hanno consigliato il nuoto, ma a me piace il tennis e andare in bici.
PS: il decorso post-operatorio è stato regolare e dalla TAC effettuata prima della dimissione non sono state individuate altre aree di distrofia bollosa.
Anticipatamente ringrazio, cordiali saluti.
Matteo R.
[#1] dopo  
5762

Cancellato nel 2009
Conviene stare tranquillo per un mesetto circa dall'intervento. Evitare lavori èpesanti e sforzi eccessivi. Evitare fumo di sigarette attivo e passivo. Evitare ambienti fumosi o polverosi alla ripresa del lavoro.
Tenga presente che l'intervento, anche se effettuato correttamente, non elimina la possibilità di una recidiva omolaterale o di un nuovo episodio controlaterale.
Va bene bicicletta e nuoto. NO subacqueo. Può praticare tennis. In ogni caso on sports agonistici.
Cordiali saluti.

Dr. S. Rizzo
[#2] dopo  
Dr. Miguel Vassallo
20% attività
0% attualità
0% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
la meglio cosa è strae fermo circa 45gg dall'intervento per poter iniziare una attività sportiva a livello NON AGONISTICO : bene il tennis , la bici ed il nuoto NO A SPORT SUBACQUEI, ATTENZIONE si possono ripresentare delle recidive sia dalla stessa parte che dall'altra.INoltre Cosa importante è non fumare.
Porgo i miei più cordiali saluti
Dott. Miguel Vassallo
[#3] dopo  
Dr. Miguel Vassallo
20% attività
0% attualità
0% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
Ho trovato, nella mia casella postale vizcaya@katamail.com in data 28/12, richiesta di nuovo consulto sul PNX chiedendo se possono recidivare.

Purtroppo le percentuali di recidiva sono alte: dopo il primo episodio si aggira fra il 10 -- 20%, ed aumentano dopo ulteriori episodi.
Visto il suo caso di PNX ipertensivo vale la pena di considerare un trattamento aggressivo di pertinenza chirurgica; la VATS è una tecnica che permette di visionare il parenchima ed eventuale asporatazione delle zone patologiche, eseguendo una pleurodesi, attraverso piccole incisioni;quindi l'approccio chirurgico nella maggior parte dei casi consente di risolvere il problema. Non deve traslasciare la sua situazione visto che il primo episodio si è manifestato in una delle casistiche che mettono a rischio la vita.
Per ulteriori notizie rimango a sua disposizione.
Cordiali saluti.
Dott. Miguel Vassallo