Utente 926XXX
Avevo già postato questa mia richiesta ma nella sezione sbagliata, riporto qui il messaggio: volevo chiedervi un consulto circa quelle che dovrebbero essere afte. Mi spiego meglio sono diversi mesi che mi compaiono con una sistematicità impressionate queste afte sempre negli stessi punti, praticamente mai o quasi mai dietro il labbro o le guance cosi' come mi poteva capitare quelle rare volte in precedenza ma sempre in quelli che mi sembra si chiamino pilastri palatini, allego una foto per spiegarmi meglio http://img401.imageshack.us/img401/3443/43598068.jpg dove si intravede quel puntino rosso, ecco è proprio li a anche in quella specie di "volta" vicino il velopendulo che compaio periodicamente le afte. La cosa che mi sconcerta un po non è solo la frequenza ma soprattutto la pressochè quasi uguale posizione in cui appaiono, aggiungo inoltre che a volte sono davvero fastidiose altre non lo sono quasi per niente, che sicuramente è un periodo di forte stress, ma ormai è da tanto tempo che vanno e vengono. Volevo chiedervi secondo voi da cosa dipendono, il perchè compaiono sempre negli stessi punti e quali rimedi o eventuali analisi dovrei fare. Grazie anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
purtroppo sul'eziopatogenesi delle afte si dice molto ma poche sonole certezze anche se sembra che le difese immunitarie ridotte in alcuni momenti della vitao per patologie associate e lo stress abbiano una valenza importante
la ripetitività è caratteristica come pure la dolenzia e purtroppo bisogna avere pazienza per il loro ciclo che si deve concludere ( 5-8gg) una volta comparse
la terapia è topica con spennelature e in commercio vi sono diversi prodotti o con farmaci che creano uno strato protettivo
non possiamo fare valutazioni per regolamento del portale su rx o foto che ci inviate, ma le dico che la visione non avrebbe cmbiato la risposta
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
è necessario prima di tutto stabilire se si tratta effetivamente di afte idiopatiche, cioè di quelle comuni non collegate ad altre patologie, o di afte secondarie, cioè manifestazione secondarie di altre patologie, o di lesioni di tipo erosivo.
Ipotesi diagnostiche possono scaturire solo in seguito a visita medica ed attenta anamnesi, cioè conoscenza di patologie delpresente e del passato.

Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Utente 926XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio per le risposte, comunque volevo sottolineare come queste afte sono iniziate per lo più nell'ultimo anno mentre precedentemente non ne ho mai sofferto se non in qualche sporadico caso, inoltre come dicevo in precedenza quest'ultimo anno è coinciso con una fase estremamente stressante e problematica ma non penso che ciò possa essere correlato. Volevo ribadire anche come le stesse si concentrino essenzialmente in dei punti specifici vale a dire nella zona del velopendulo e nelle parti ad esso vicino, il che mi sembra sia alquanto strano. Come ultima cortesia volevo chiedervi se devo rivolgermi a qualche specialista del "settore" e se devo fare qualche tipo di esame o semplicemente devo aspettare che si risolvano da sole magari utilizzando qualche prodotto a base locale nei casi in cui mi danno maggiori problemi, anche se per la verita' devo dire che le volte in cui sono fastidiose sono veramente poche, nella maggior parte dei casi queste afte si risolvono spontaneamente in maniera estremamente veloce salvo poi ripresentarsi nello stesso punto. Grazie ancora. Cordiali Saluti.
[#4] dopo  
Utente 926XXX

Iscritto dal 2008
Salve dottori, eccomi ancora qua, non voglio annoiarvi con le mie problematiche ma dopo un paio di mesi di tranquillità mi ritrovo ancora una volta con quelle che non so se sono afte, localizzate come al solito all'altezza del palato molle, in pratica ho dei puntini rossi che sembrano leggermente rialzati, delle dimensioni di diametro di qualche millimetro, non particolarmente fastidiosi ma che stavolta sono uscite in un numero consistente almeno 3-4, tutte concentrate nella stessa zona, appunto il palato molle mi sembri che si chiami, la zona subito sopra l'ugola per intenderci.Sto facendo sciacqui con acqua e bicarbonato. Qualche suggerimento?
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Da come le descrive potrebbero essere delle ghiandole salivari accessorie infiammate. Lei è fumatore o ha abitudine a consumare cibi estremamente caldi?
In ogni caso può provare con un collutorio lenitivo tipo BUccagel.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 926XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta dottore, in ogni caso non sono un fumatore e solitamente non consumo cibi caldi, non so se sono delle afte o altro, ma non hanno la classica "parte bianca" ne sono particolarmente fastidiose come le afte, ma danno giusto un leggerissimo pizzicore a contatto coi cibi (forse perchè sono piccole?), e si concentrato sistematicamente nella parte del palato,nella zona sopra il velupendolo o ugola, non conosco il nome esatto, non so se è normale per le afte, ma stavolta sono a grappolo sono 3-4. E' normale che si concentrino quasi sistematicamente in quella zona della bocca, le afte solitamente non escono nelle guance o dietro il labbro?
[#7] dopo  
Utente 926XXX

Iscritto dal 2008
Dottori volevo chiedervi un'ulteriore delucidazione, è possibili che dipendano da una qualche intolleranza alimentare, ho notato anche che spesso dopo aver mangiato ul corpo mi compaiono dei rush, degli arrossamenti che scompaiono quasi subito e mi provocano un leggero prurito prima di sparire.
[#8] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
quello delle intolleranze alimentari è un pozzo di ipotesi e qui dovrebbe contattare un'allergologo, ma chiaramente da quanto riferisce è un'ipotesi da non escludere assolutamente
cordiali saluti