Utente 150XXX
Buongiorno,

qualche mese fa (penso sia stato Ottobre) ho subito un forte trauma al pollice sx: stavo spingendo con forza una grossa maniglia, facendo pressione mediante il pollice mentre le altre dita rimanevano attorno alla maniglia stessa (la postura era simile a quando col pollice alzato si indica "OK" - ma con le altre 4 dita molto più aperte). Ad un certo punto "qualcosa" ha ceduto: non so dire se il pollice è semplicemente scivolato sulla maniglia o se in qualche modo ha "ceduto" l'articolazione dello stesso a causa dell'eccessiva spinta che esercitavo - il risultato comunque è stato che il pollice ha "perso la presa" all'improvviso, finendo per un attimo pressato in una posizione innaturale sotto la mano a causa della forza che stavo applicando.

Ho avuto un forte dolore iniziale, la cui fase "acuta" è passata abbastanza velocemente (dopo poche ore) ma che non è mai passata del tutto: anche se riesco a muovere QUASI senza dolore il pollice riesco ad applicare solo poca forza ed i movimenti non sono del tutto "liberi".

Dopo il trauma ho utilizzato per qualche giorno degli antinfiammatori (voltaren gel e compresse) che però non hanno dato grossi benefici.

Tre giorni fa ho iniziato ad avere un costante formicolio all'indice sinistro, che temo sia dovuto al trauma avuto sul pollice.

Potreste farmi avere una vostra opinione in merito?

Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Qualsiasi opinione senza averLa visitata non Le sarebbe di nessuna utilità e farebbe perdere altro tempo. E' possibile che il pollice abbia subìto un trauma a carico del legamento collaterale ulnare, un legamento che assicura la stabilità del pollice e la capacità di presa della mano.
Il formicolìo all'indice è difficile da mettere in rapporto con il trauma a 4-5 mesi di distanza.
Le consiglio una visita specialistica presso un ortopedico che si occupi di chirurgia della mano. A Roma fra gli altri Le ricordo l'UO di Chirurgia della Mano del Gemelli http://www.policlinicogemelli.it/rep/?o=r&id_reparto=466 , della Cattolica, del Pertini ,del San Camillo, del CTO. Chieda anche al Suo Medico a chi rivolgersi.
Cordiali saluti