Utente 151XXX
Salve dottore, sono appena tornato dalla serata con la ragazza e le sto scrivendo un po spaventato. Il problema è che nonostante i preliminari e tutto non riesco ad avere il pene duro (però si ingrossa rispetto il pene a riposo), impedendomi così anche la penetrazione, eppure lei mi piace molto. Le prime volte che uscivo con lei mi bastava un bacio ed era duro duro e lungo, e mi masturbavo regolarmente con orgasmi mai avuti prima, ma da circa 1 settimana, senza nessun apparente motivo, faccio fatica a farlo indurire pure masturbandomi davanti i video porno, ovvero diventa duro solo quando sono prossimo all'eiaculazione (che tra l'altro avviene in modo "strano", quasi doloroso in zona non identificabile precisamente). Non capisco cosa mi succede, sono spaventato, non mi sento uomo, premetto che sono vergine, e proprio ora che vado nel + hot con la mia ragazza ho sti problemi, mi fa imbestialire. Premetto che non pratico sport essendo studente universitario informatico (si non ci vado a braccetto) e sono di costituzione normale. Cosa mi consiglia dottore? Ho già prenotato una visita presso un andrologo e tra 5 giorni dovrebbe vedermi, ho pensato di andarci già con i risultati dello spermiogramma eseguito ma mi hanno detto che dato che ho assunto per 4 giorni dell'antibiotico (Argumentin, per 4 giorni, a causa di un po di febbre e mal di gola) i risultati potrebbero essere falsati. Penso che potrebbe essere una prostatite, se incomincio ad assumere del Ciproxin, 2 capsule da 500mg al giorno a distanza di 12 ore, faccio bene?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
eviti il fai da te, che ilpiùdelle volte è sbagliato. Alla sua età il più delle volte il problema è psicogeno, un problema prostaico asintomatico difficile. Ok per andrologo a Catania ne trova di ottimi. Lo spermiogramma nn serve al caso suo. Faccia sapere il risultato della visita se vuole.
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dr. Giorno Cavallini per la risposta.

Con lo spermiogramma non si dovrebbe vedere se effettivamente c'è una infezione alla prostata? e se si iniziare una cura con antibiotici mirati? (così mi è stato riferito)

grazie, cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Lasci fare le cose ai medici...bravi. Lo spermiogramma può anche dire quello, ma ogni esame va sempre integrato con la visita clinica convenzionale
[#4] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno, il problema della scarsa libidine e dell'erezione molle si è quasi del tutto risolta!. L'urologo mi ha diagnosticato una prostatite vescicolare (mi ha fatto una ecografia alla vescica) probabilmente dovuta ad una colite, la cura? fermenti lattici e integratore a pillola da prendere sistematicamente. Inoltre fra 10 giorni devo tornarci con gli esisti dello spermiogramma con antibiogramma.
Ora mi viene una domanda... che non ho avuto modo di porre al medico in questione per vergogna perchè non lo conosco: è possibile con la fellatio trasmettere infezioni?

grazie in anticipo per la pazienza
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
No, tranquillo.
[#6] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno, ho eseguito 2 giorni fa l'esame spermicoltura con antibiogramma, ed ho avuto oggi l'esito parziale: non c'è coltura (ritirerò lunedì l'esito dettagliato dell'esame). Da premettere che sembrano essere passati del tutto i disturbi di cui soffrivo: ora ho un'ottima erezione e libidine, ma accuso bruciore tra l'ano e la fine dello scroto (prostata?) quando faccio pratiche sessuali che vanno per le lunghe, e noto anche una quantità dello sperma ridotto. Ora... tra qualche giorno tornerò dall'andrologo con i risultati dell'esame, mi chiedo: può lo Zerinol (anti infiammatorio) assunto mattina e sera per 4 giorni, prima dell'esame, averne falsato l'esito? che cosa posso avere? attendo fiducioso risposta e ringrazio in anticipo, saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Quel farmaco non fa nulla, magari addormenta un po.
[#8] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottori, tornato da poco, sono stato con la mia ragazza, solito problema, pene duro agli inizi e poi caput, allungato, ingrossato, ma non lo sentivo duro per niente. Ho l'erezione mattutina, la voglia non mi manca per niente, ma ho questo problema... la spermicoltura ha dato esito negativo e a giorni dovrei avere l'appuntamento con l'urologo (che dovrebbe occuparsi anche di andrologia a quanto mi è stato detto).Non sto più avvertendo bruciore alla prostata e quei dolorini pizzicanti ai testicoli, e il problema persiste... non so cosa fare... consigli?

grazie.
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
andare dal collega ed qaspettare esito.
[#10] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Dato che sto cominciando a dubitare della competenza dell'urologo da cui mi sto facendo assistere, potete consigliarmi un bravo andrologo che esercita servizio a Catania? magari presso ospedale? mi interessa soprattutto che sia bravo.

Un ringraziamento particolare al dr. giorgio cavallini che mi risponde prontamente, saluti
[#11] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno, stamane sono stato dall'urologo che mi ha seguito dall'inizio, e si è messo a ridere quando gli ho spiegato che permangono i problemi (e un senso si ingrossamento-bruciore tra l'ano e la fine dello scroto). Mi ha risposto ridendo che essendo la spermicoltura negativa, è sicuramente dovuto dal fatto che non sto fisicamente in forma, che sono stressato,che ho una vita sedentaria e senza sport, che dormo poco e che il bruciore sia dovuto a (acido? non ho capito preciso), concludendo, mi ha invitato a mettermi in forma per un periodo, e se ho ancora problemi di tornare da lui che si vaglieranno altre soluzioni... farmacologiche a quanto ho capito. A me sembra che la cosa sia presa un po alla leggera, che ci sono tanti esami che si dovrebbero fare e che non sto facendo, a me il desiderio sessuale non manca, ho l'erezione ma non la durezza completa (tranne ieri sera che da sdraiato ho avuto una erezione con durezza quasi come prima che si presentasse il problema). Cosa ve ne pare? Scusate se sono così assillante ma come ogni paziente, ho paura e non so dove sbattermi la capa, ringrazio in anticipo!

saluti.
[#12] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile e giovane lettore, Catania è una città, con bravissimi professionisti uro-andrologi, molto competenti e qualificati.
Credo , che nel suo caso, si siano intersecati elementi di ansia ed " auto-osservazione" dalla sua sessualità, atteggiamento che spesso è fortemente disfunzionale, per la capacità erettiva.
Inoltre, mi sento di suggerirle, di adottare una visione d'insieme, la sessualità non è circoscritta esclusivamente alla zona pelvica.
Unitamente al suo andrologo di fiducia ed un sessuologo clinico, dovrebbe effettuare una diagnosi psico-sessuologica relativa alla sua difficoltà, che possa valutare tanti altri elementi correlati alla sessualità, come per es.la sua coppia, la sua psiche, il suo immaginario, le sue abitudini sessuali...
Auguri affettuosi.
Dottoressa Valeria Randone
sessuologa

















www.valeriarandone.it
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Scusi ma non aveva detto che aveva già appuntamento?. Le sottolineo l' asosluta impossibilità di diagnoistica via e.mail.
[#14] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Ho eseguito stamane la visita che le ho descritto tramite l'appuntamento di cui parlavo, sono incerto se consultare un altro andrologo, dato che ritengo superficiale la visita.. solo che non essendo medico chiedo un vostro parere.

Ringrazio la Dr. Valeria Randone, vedrò di rifletterci dato che non credo di aver mai avuto problemi psicologici riguardo la sfera sessuale, un po di ansia quella si, mi sembra anche normale.

grazie, cordiali saluti!
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
non credo sia superficiale, mi è scappata scusi
[#16] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
So che la spermicoltura non è attendibile, ovvero se da esito negativo non significa che non ci sia una infiammazione alla prostata. Siccome avverto bruciore... nel caso in cui ci fosse veramente l'infiammazione, la curo con le chiacchere del mio medico, che non mi raccomanda altro che fare sport, mah.

Vorrei seguire il consiglio in parte, magari integrando degli integratori allo zinco che ho letto dovrebbero aiutarmi... che dire?


saluti
[#17] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non mi piace la scarsa educvazione del suo post, se ha dubbi circa il collega, lo cambi senza perdersi in epiteti al limite della volgarità. Personalmente non le risponderò oltre.
[#18] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Mi scuso, non era mia intenzione dare quell'impressione, anche se a me non sembra "al limite della volgarità"

saluti