Utente 152XXX
Gentili medici,
sono un ragazzo di 27 anni e ho rilevato alcuni problemi al pene da quando ne avevo 18. Mi capitano frequenti eiaculazioni notturne e non ho ancora capito se sia un problema psicologico o meno. La mia "capacità" è diminuita nel tempo: se 2-3 anni fa riuscivo dopo il primo orgasmo ad averne un altro dopo almeno un ora circa, ora non riesco più fino alla mattina dopo. E parliamo di rapporti sessuali molto brevi, dal momento della penetrazione al momento dell'orgasmo adesso duro pochi secondi.
Non sono un esperto di sessuologia, l'avrete capito, ma ho notato che la mia cappela non esce come dovrebbe quando mi eccito, rimane come costretta dentro la pelle.
Spero di aver fornito informazioni utili alla risoluzione.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettroe ,

il suo problema complesso e vario sembra partire forse da una possibile presenza di una fimosi.

Comunque a questo punto bisogna sentire in diretta il suo medico curante e poi a ruota un esperto andrologo.

Anche sui disturbi dell'eiaculazione, la precocità, ecc, bisogna sentire un andrologo.

Comunque, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.

Un cordiale saluto.