Utente 143XXX
buona sera
sono un ragazzo di 24 anni e mi è successo una cosa molto particolare,nn ho mai avuto problemi di salute in generale ma circa un anno fa mi è comparsa una macchia sul viso, che da un dermatologo è stata diagnosticata come infezione batterica e curata prima con un mese di antibiotici via orale e locale poi, dato che la macchia si era espansa e il viso si era gonfiato a dismisura mi sono state prescrtitte iniezioni intramuscolo di pennicilina. La situazione si è aggravata ancora (luglio del 2009) e mi hanno ricoverato, la diagnosi è stata kerion da tignia!successivamente mi sono stati prescitti 4 mesi di itroconazolo e la situazione si è completamente risolta, ma ho iniziato ad avere dolori ai fianchi e ai reni oltre che alla zona pubica. eseguito spermocultura e urinino cultura( quest'ultima negativa)si è trovato un'infezione da escherichiacoli e stafilococcus aureus. ho eseguito 10 giorni di Tavanic 500 e al nuovo spermocultura eseguito dopo circa un mese è risultato positivo al proteus mirabilis ed enterococcus faecalis. ho subito l'ennesima cura antibiotica con Avalox per altri 10 giorni e adesso, essendo passato un altro mese dovrò fare altri 10 giorni di avalox (anche perchè i dolori sono ancora presenti)...premetto che le analisi del sangue che eseguo circa ogni due mesi sono sempre stati nella norma. Ora la mia domanda è: può essere tutto collegato allo stress emotivo, fisico e immunitario dell'estate scorsa?
la prostatite batterica può creare anche la secchezza del glande di cui sono affetto?
può invece essere candida o altro nonostante i 4 mesi di itroconazolo?
scusatemi del disturbo, ma sono davvero in pallone, nn ce la faccio più con farmaci e pillole varie...
grazie mille del consulto
Distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
lo stress sicuramente è una componente del problema.
dovrà avere la pazienza di affidarsi a specialisti e seguire i consigli che solo chi ha la possibilità di una visita dal vivo può darle.
cordialmente