Utente 385XXX
salve mi hanno diagnosticato: un quadro di insufficenza venosa cronica a sinistra da varici essenziali da ectasia ed inconntinenza delle crossesafeno-femorali sinistra con reflusso lungo a carico di vena safena interna sn esteso a collaterali di coscia e gamba sn. Insufficienza venosa cronica arto inferiore dx da varici essenziali da incontinenza della vena safena interna dx alla crossa conreflusso lungo esteso a collaterali di coscia e gamba dx. Varicosità extrasafene e teleangectasie diffuse bilateralmente pigmentazioni cutaneedi gamba bilateralmente da esiti di scleroterapia ed di flebostasi. Continenza delle crosse safeno-poplitea e vena safena esterna bilateralmente. Normale morfologia ed emodinamica a carico dell'asse venoso iliaco-femoro-popliteo tibiale bilateralmente. Normale morfologia ed emodinamica a carico dell'asse arterioso iliaco-femoropopliteo-tibiale (anteriore e posteriore) bilateralmente.
Terapia:oltre all'operazione (che io non voglio fare perche essendo predisposta non sarebbe l'unica)collant 18mmHg (che non sopporto perche fanno un male boia dietr il ginocchio) linfadren 1 cp al mattino die prisma 50mg 1 cp dopo pranzo die x due mesi e antoven crema gel x un mese vorrei sapere se esistono altre soluzioni.
grada x la risposta la ringrazioe saluto
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Il quadro che ci descrive, limitatamente ad un giudizio che ovviamente non comprende l'esame clinico, sembra indicare chiaramente la necessità di terapia chirurgica senza alternative.
La possibilità che sia in seguito necessaria periodica revisione (chirurgica o scleroterapica) di eventuali nuove varici esiste, ma diventa sempre più probabile man mano che la manifestazione varicosa progredisce e l'intervento viene procrastinato.
[#2] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2007
grazie di nuovo x la risposta anche se speravo a un'altra risposta. si può operare col laser?abito in provincia di lecce.posso fare atività fisica x migliorare la situazione?se si quale
grazie
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
La valutazione della possibilità di trattare le sue varici con impiego del laser endovascolare non può essere fatta a distanza, poichè non tutti i casi possono avvalersi di questo trattamento. Si tratta tuttavia di una metodica che non modifica la suscettibilità all'eventuale comparsa di nuove varici e non modifica nel suo caso in maniera significativa l'approccio chirurgico.
Può senz'altro praticare attività fisica (nuoto, corsa leggera, cyclette "a ruota non frenata"), ma non si attenda apprezzabili miglioramenti.
[#4] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2007
grazie dottore