Utente 118XXX
Gent. mo dottore, dal 2008 in segiuto ad una FA improvvisa, mi è stato diagnosticato un ipertiroidismo, in seguito regredito per 8 mesi, dopo tp con Tapazole. Nel maggio 2009, ho avuto una recidiva e l'ipertiroidismo, non è risultato più trattabile con la tp. Nel novembre 2009, ho fatto la terpia con il radioiodio e ora sono in ipotiroidismo e prendo Eutirox da febbraio, subito da 50mcgr, ora saliti a 75mcgr die. In questi 2 anni, mi sono sottoposta a vari esami al cuore sia in iper che in eutiridismo e in ipotiroidismo egc, ecocardiodoppler holter 24h, con risultati che le descrivo: ecocardio in ipert. 27/2/2008 (iper):ventr. sn.di normali dimensioni e funzione sistolica, iperdinamismo delle pareti. Apparati valvolari e grandi vasi nella norma. Atrio sn e sezioni ds regolari. Pericardio indenne. al doppler lieve incremento della velocità del flusso trasvavolare aortico ( reperti come da circolo ipercinetico). 18/8/2008 : ecocardio in eutiroidismo Ventr. sn. e ds.di normali dimensioni e funzione sistolica. minima insuff. mitrlica. Rispetto al precedente controllo, si segnala la nomalizzazione della velocità del flusso transvalvorare aortico e l'assenza di iperdinamismo delle pareti. Non ho sottomano l'holter del febbraio 2009, perchè l'ho lasciato nel centro medico ieri mattina perchè ho fatto un analogo esame. Da qualche settimana, avverto delle fastidiosissime e frequenti extrasistole, che una volta mi capitavano spordicamente, anche quando non avevo problemi di tiroide. ho fatto un ecocardio il 6 u.s. con il risultato di V. sn. ipercinetico valvola mitrale anatomicamente indenne, presenta una dissinergia meccanica da ipercinesia, con lieve-moderato rigurgito funzionale. Il 19 u. s. sono finita al p.s. per queste extra, ma avevo preso qualche ora prima 1 cpr di bromazepam da 1.5 mg e l 'ecg riscontrò toni cardiai r. lieve soffio sistolico. esami ematochimici nella norma ths 14,16,ma prendevo la dose di eutirox 75 da soli 4 gg. Sono una donna di 47 anni, in menopausa dal marzo 2009, molto ansiosa, ho sempre praticato il ciclismo, a parte il periodo con l'ipertiroidismo. Ora ho ripreso lentamente l'attività sportiva anche sù consiglio del cardiologo e dell'endocrinologo,ma queste continue extrasistole mi stanno rovinabdo la vita. Ho passato una nottataccia con l'holter, ora vado a toglierlo. Vorerei un asua opinione sul mio caso. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,
data per accertata la buona salute del Suo cuore, vista la negatività degli esami cui si è già sottoposta, posso solo confermarle che nei casi di distiroidismo è molto frequente l'esordio di sintomi come quelli che descrive, che spesso spariscono senza prendere particolari provvedimenti.
Aspettiamo comunque l'esito dell' ECG Holter per poter correlare la Sua sintomatologia con il reperto elettrocardiografico, quindi, se vuole, ne discuteremo insieme.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott.Fedi, La ringrazio per la sua celere e rassicurante risposta. L'aggiornerò con piacere quanto prima.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott. Fedi,
come promeeso, l'aggiorno sugli ultimi accertamenti cardiologici che ho fatto in questi gg.
Holter 24h: Ventricolari VEB 8 Sopraventricolari 263. Analisi 23:59.58
Battiti 104909-normale 104879-atipico 8-FC med.72Bpm-FC min.50Bpm-FC max.133Bpm-SD 140msec-pNN50 2-rMssd 22msec-AFIB 00:00:00. Conclusioni: Ritmo sinusale con fisiologiche variazioni della fq.cardiaca, poco ferquenti battiti prematuri ventricolari isolati, poco frequenti battiti prematuri sopraventricolari isolati, non alterazioni st significative nelle derivazioni esplorate.
ECO (COLOR)DOPPLERGRAFIA CARDIACA DEL 30/4/2010
h171 CM P: 63KG SC: 1.74 m 2 PAO 120/70
AS ai limiti superiori (32 ml/m2)
VS di normali dimensioni e funzione sistoilica complessiva (VTD 64 ml/m2, FE 79% biplani,DTD 47.9 mm. SIV e Pp 8 mm, M-mode 73g/m2 RWT 0,33) Non alte razioni della cinetica regionale. Normale il movimento del SIV. Ridondanza della mitrale con tendenza al prolasso. Valvola aortica tricuspide, normale la radice aortica. VD di normali dimensioni (ATD 18.7 Cm2) e funzione sistolica VCI nei limiti.
DOPPLER: MITRALE: reflusso+/4 (ERO 12 mm2, rVol 20 ml). Funzione diastolica normale (E/A 1.58. DT 157 ms, E/e' medio < 8)
CONCLUSIONI: IM LIEVE
Anche il suo collega cardiologo che ha effettuato gli esami, dice che la causa di questi battiti prematuri, stia nel fatto che la mia tiroide non ha ancora raggiunto la stabilità e mi ha consigliato di fare attività fisica graduale, ma costante, in modo da riabituare la tiroide (che dopo lo radioiodio, praticamente è come non l'avessi più e l'Eutirox è la mia tiroide "sintetica" e di conseguenza più lenta ad adattarsi di quella normale)Per il resto, nn mi ha prescritto nessuna tp e mi ha detto che sarebbe meglio se riuscissi a controllare l'ansia in modo naturale, senza farmaci. In questi ultimi 2 gg., và meglio,ho ancora qualche "colpetto", stranamente quando mi rilasso o mi sdraio a letto. Speriamo che anche la mia testa faccia giudizio...!! La ringrazio infinitamente del suo intereessamento e per la sua disponibilità e gentilezza.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,
visto il confortante risultato dei Suoi esami concordo pienamente con quanto deciso dal collega e confermo che non vi è necessità di terapia cardiologica.
Cerchi di seguire i consigli che Le sono stati dati e stia tranquilla!
Buona giornata
[#5] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott. Fedi
grazie ancora per la Sua velocissima e rassicurante risposta!
Buona giornata anche a Lei
[#6] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott. Fedi,
le ho chiesto consulto circa 20 gg fà, con sua puntuale e rassicurante risposta, per extrasistole in tireopatica. Ora ritorno a disturbarla, per un'altro motivo. Le extra sono quasi scomparse, ma ieri sera mentre ero comodamente seduta sul divano, ho avuto una vampata (sono in menopausa da circa 1 anno)dopo 10 minuti circa ho sentito il cuore inizziare a battere con 4 o 5 battiti rapidissimi, ho avuto un senso di panico, sudorazione, dopo di che mi è venuta la tachicardia. Il tutto è durato circa un paio di minuti, poi tutto è passato, lasciandomi un pò spossata e per stare più tranquilla, ho preso un ansiolitico(delorazepam). Ho avuto ancora nel tempo, episodi di questo genere, ma ogni volta mi prende il panico e l'angoscia. Se ricorda, i miei esami cardiologici sono negativi, l'ultimo TSH fatto 2 gg fà dopo 1 mese per controllo tp era 8,16, da 2 gg, sù consiglio del mio endocrinologo, sono passata da Eutirox 75mcgr, a 1 giorno 100mcgr e 1 giorno 75mcgr. Sono molto avvilita, questi continui disturbi, mi stanno creando dei problemi psicologici, non riesco più a vivere tranquillamente. L'altro giorno sono uscita con mio marito per fare un giro con la bici sui colli della mia zona, ma dopo un pò mi è venuta l'ansia, nodo alla gola, un paio di extrasistole e mi è preso il panico, son ritornata indietro e da quel giorno, anche se mi è stato detto che posso fare tranquillamente attività sportiva, naturalmente in modo graduale e costante, non ho più avuto il coraggio di risalire in bicicletta. Sono davvero molto giù. La ringrazio per la sua attenzione.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,
le diagnosi che ha posto da sola mi sembrano molto verosimili!
Infatti, la vampata di calore seguita da tachicardia è senz'altro da mettere in relazione ai "colpi di coda" del climaterio, mentre gli altri sintomi sembrano dovuti ad uno stato d'ansia latente, che viene reso evidente con la percezione delle sporadiche extrasistoli rilevate all'Holter (del tutto prevedibili e clinicamente insignificanti).
A questo punto mi sembra consigliabile un colloquio psicologico, che potrà senz'altro aiutarLa a superare brillantemente questi disagi.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dottore,
seguirò il suo consiglio, putroppo l'ansia è una brutta bestia, ho visto persone cadere in depressione per questo motivo e non voglio fare di certo la stessa fine! Grazie per la sua gentilezza.
Buona giornata