Utente 128XXX
Salve, vi scrivo riguardo ad un problema che non credevo fosse tale, o perlomeno mi sono venuti dei dubbi.
Premetto subito di avere un frenulo breve.
Riporto la situazione nel caso fosse utile: ricordo fu a10anni quando parlai per la prima volta a mio padre riguardo al problema che avevo e cioè,che più di quanto bastasse per scoprire giusto la parte finale dell'uretra sul glande per urinare,non riuscivo a far scorrere il prepuzio sul glande.
Diciamo che da quel momento,come un esercizio,gradualmente cominciai a provarci peridiocamente. In questo modo,come se avessi elasticizzato il frenulo,sono arrivato ad oggi dove non ho nessun problema a scoprire il glande non in erezione.

Il problema di cui parlo è proprio legato,però,all'erezione.
Diciamo che mi era "sfuggito" un dettaglio riguardo la"definizione"di frenulo breve,la quale spiega che il frenulo deve determinare una curvatura del glande verso il basso, in erezione.

Ecco,questa curvatura a me c'è quando"forzatamente"cerco di scoprire il glande il più possibile,ma questo posso farlo in una condizione tutt'al più di quasi erezione.
Ma in realtà,più mi avvicino all'erezione e più, come dire, il poter scoprire il glande si riduce. Fino all'erezione in cui,riesco giusto a portare il prepuzio appena prima della corona del glande. Più di questo mi risulta impossibile.

Questo è il problema: ciò che ho appena descritto denota il fatto che il mio frenulo breve sia ad un livello tale da richiederne l'eliminazione tramite operazione chirurgica?
Chiedo questo perchè so che l'operazione va fatta solo quando provoca dolori o altri problemi fisici. Io a parte,circostanze di eiaculzione precoce(che ho motivo di credere,legate a fattori psiclologici) non ho nessun problema.

Inoltre,a questo punto nasce spontanea un altra domanda:
il fatto che se io non intervengo con le mani, nel passaggio dal riposo all'erezione, il mio prepuzio non scopre MAI il glande ma lo ricopre mostrando solo la"punta"del glande, è un problema?
(tengo a precisare che attraverso le mani,anche in erezione,riesco a scoprire il glande. Nel modo sopra descritto ma ci riesco non è che mi risulta impossibile totalmente)

Ringrazio anticipatamente e chiedo scusa per la lungaggine.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
mi permetta la battuta: si è elucubrato troppo per un problemetto che a prima vista un collega in gamba sistema. Faccia così e vedrà che si trova bene. Non si riesce a far diagnosi di qua, tenga presente.,