Utente 370XXX
Sono un ragazzo di 30 anni e a causa di una ricercata gravidanza con mia moglie, mi sono fatto alcuni esami. Da qui purtroppo mi sono reso conto che c'era qualcosa che non andava. Mi sono rivolto ad un andrologo che dopo avermi prescritto ulteriori esami mi ha diagnosticato una vesciculite cronica. Lo spermiogramma rileva vari valori alterati come il volume 1ml, il ph aumentato, liquefazione incompleta, viscosità aumentata, motilità assente e un fruttosio di 56mg/dl. Voglio precisare che non ho mai avuto alcun disturbo che mi avesse potuto anticipare un problema di questo genere, se non qualche leggero fastidio nella zona pelvico-inguinale un paio di volte all'anno. In seguito ho eseguito una spermiocultura e un tampone uretrale risultati negativi, una ecografia testicolare, anchessa negativa esami di laboratorio: TSH 2,772, Testosterone 5,81, FSH 2,4.
e una ecografia transrettale che ha evidenziato delle vescichette distese e ipertrofiche e replete di contenuto denso.
Ora stò assumendo antibiotico associato a d antinfiammatorio per 30gg.
Cosa ne pensa? Che probabilità ci sono di recupero? Ci sono altre cose che posso fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
La cura può essere lunga ma consideri che è importante la continuità della stessa.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
concordo neol consigliarle la continuità terapeutica