Utente 159XXX
Buonasera;
vorrei fare una domanda , la mia ragazza è stata trapiantata di rene a Novembre 2009 , da donatore cadavere , volevamo chiede secondo voi medici quanto può durare un rene estraneo nel corpo della mia ragazza?
Dovendoci sposare a breve , voremmo un figlio , secondo voi nascerà con questa malattia ? rischi per la gravidanza ?
Grazie a tutti
[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
è impossibile rispondere alle sue domande.

1. il rene "estraneo" potrebbe durare in media 10-15 anni; questo dicono le statistiche, ma va valutato il caso specifico.

2. quale malattia? è impossibile rispondere, non sappiamo quale sia stata la cause dell'insufficienza renale cronica della sua ragazza.

I nefrologi curanti dovrebbero essere in grado di rispondere adeguatamente ad entrambe le domande.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Filippo Mangione ;
Noi abbiamo saputo dal medico curante che la maggior parte delle volte è difficile prevedere di avere un figlio dopo il trapianto , dalle sue statistiche abbiamo saputo che molto spesso accade una perdita del piccolo con aborto spontaneo incidendo così anche a danneggiare il rene , per quanto riguarda la durata del rene sempre tramite statistiche abbiamo saputo che molto molto difficilmente un rene dura tutta una vita , la mamma della mia ragazza ha subito un trapianto da cadavere e dopo 2 anni è rientrata in dialisi , ed ora è di nuovo in lista per un altro trapianto , credo che più passa il tempo è più saremo avanti con la medicina , sperando sempre di più che un giorno il rene trapintato possa durare per la vita .

La saluto cordialmente .
[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Caro Signore,

le statistiche e le regole generali le conoscono tutti quelli che hanno a che fare con i trapianti.

Torno a ripetere che le situazioni particolari possono discostarsi anche enormemente da quanto indicato dalle statistiche.

Vi sono ad esempio alcuni fattori (la funzione del trapianto a 6 mesi, a 1 anno, la proteinuria, la comparsa di diabete, l'incremento di peso corporeo, e altri ancora!) che possono consentire di esprimere un giudizio *prognostico* (una probabilità, diciamo) sulla sopravvivenza del rene nel caso specifico.
Lo stesso vale per l'eventuale gravidanza post-trapianto. Un consiglio sensato può derivare solo dall'analisi del caso specifico. Personalmente conosco diverse persone che hanno portato a termine gravidanze con successo (chiaramente è necessaria un'attenzione maggiore rispetto a persone non trapiantate). Se il suo medico nefrologo ha sconsigliato una gravidanza evidentemente ha valutato questi fattori, non solamente le statistiche.

Un caro saluto
[#4] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Filippo Mangione
La terrò sicuramente aggiornato sugli eventi che si verificheranno .
Un ultima cosa le chiedo visto che Lei è molto gentile .

Secondo Lei anche il piccolo potrebbe avere un insufficenza renale come la madre ... ?

Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Caro Signore,

tutto dipende da quale sia stata la causa dell'insufficienza renale nella mamma. In effetti esistono alcune malattie genetiche che si trasmettono alle generazioni successive, ma non so se questo sia il vostro caso.

Non tutte le malattie renali sono genetiche, anzi, la maggior parte non lo sono.

Saluti