Utente 160XXX
salve sonouna donna di 28 anni scrivo perchè mi trovo in una fase di crescente disperazione, il problema è legato ad una eccessiva perdita di capelli che ormai risultano più che dimezzati(risultano romai giusto un ciuffo rispetto a qualche anno fa). Questo problema purtroppo si sta manifestando da ormai 4-5 anni con frequenza sempre maggiore nell'arco dell'anno, ci sono periodi di miglioramento (smettono di cadere e ricrescono) e altri di eccessivo peggioramente come adesso, quindi quelli che crescono non compensano più quelli caduti e ormai sono molto diradati soprattutto nell'area frontale e temporale. Gli esami del sangue, ormonali ecografici etc. prescitti dai i vari specialisti che ho consultato non hanno evidenziato nessun valore alterato. Il mio medico mi ha prescritto negli anni la pillola arianna con la quale spesso ho trovato un certo miglioramento solo che dopo circa un annetto puntulamente la situzione ripeggiora e cosi mi sono ritrovata ad interromperla ogni volta non trovandone + più giovamento e perchè comunque mi portava una serie di effetti collaterali (aumento di peso nausea mal di testa).Oltre a cadere i capelli sono tra l'altro untuosi e spenti cosi come la mia pelle sia del viso che della schiena, untuosa e con qualche brufolo(non sono tantissimi ma due-tre ci sono sempre). Oltre alla pillola arianna uso il minoxidil e delle fiale della kerastase all'aminotril(sempre prescritte dal mio medico). Da cosa potrebbe dipendere il mio problema?Come mi consigliate di procedere? Un 'altra cosa vorrei sapere come mai la pillola che cmq migliora la situazione dopo 1 non è + efficace e i capelli ritornano a cadere numerossissimi? grazie in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marcello Stante
28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
cara signora
dal quadro che mi descrive potrebbe trattarsi di un incremento degli ormoni androgeni nel suo organismo. Le cause possono essere molto diverse, tra le quali anche la sindrome dell'ovaio policistico. Lungi da me l'idea di fare una diagnosi senza visitare un paziente è opportuno nel suo caso che un dermatologo consideri tutto il quadro ormonale, clinico e dei vari esami che lei dice di avere eseguito e che giunga ad una conclusione.
Le consiglio una ecografia addome inferiore per ovaie e l'esecuzione di un pannello ormonale con esame ematochimico completo per confermare un possibile squilibrio ormonale. ci faccia sapere.
saluti
[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la sua risposta. Ho fatto tutti gli esami del sangue compresi quelli ormonali ma ogni valore è risultato nella norma, anche l'ecografia non rileva nulla nessun ovaio policistico anche gli esami della tiroide sono normali. Non ho carenze di ferro magnesio o altro. Sono stata da due dermatologi che mi hanno prescritto fiale e shampi rinforzanti ma non ho trovato nessun migliormanto. Puntualmente in corrispondenza soprattutto di autunno e primavera cadono in maniera esagerata il problema però che col passare del tempo la caduta non si limita a quei peridi ma si protrae per mesi interi e quest'ultimo anno sembra non essere cessata proprio raggiungendo in quest'ultimo mese il picco. Adesso noto che ci sono vari capelli che sono in fase di crescita ma cmq la caduta non si è arrestata anzi.La mia preoccupazione aumenta sempre di +.