Utente 160XXX
Buongiorno,
il mio problema attuale è che enssuno sa dirmi che cosa ho esattamente.
Premetto che fino al 7 maggio u.s. sono stata bene, mangio regolarmente, non fumo, non sono sovrappeso, facevo attività fisica regolarmente, camminavo molto e nel pomeriggio mi occupavo della nipotina per due/tre ore.
Il 7 maggio ho avvertito un mal di testa persistente tutto il giorno e la sera è diventato molto forte, dandomi un senso di ronzio alle orcecchie,sono andata al pronto soccorso e mi hanno trovato la pressione alta (110/190).
Le analisi erano tutte nella orma, per cui mi hanno prescritto il Lasix e rimandata a casa.
Il giorno dopo mi sono sentita bene, ma quello successivo ho avvertito una grande spossatezza e la pressione era di nuovo alta (90/160).
Ho effettuato vista cardiologica e messo holter pressorio, ma tutto è nella norma, a parte il cuore ad orecchie di coniglio, ma il dottore ha detto che non c'è da preocccuparsi.
Mi hanno prescritto Lobivon, un quarto di pastiglia al dì.
Il probelma è che da allora mi capita con molta frequenza di svegliarmi al mattino sentendomi molto debole, con il respiro affannato e non riesco a fare nulla.
A volte la stanchezza è così forte che mi sembra di svenire, sono tornata altre due volte al pronto soccorso, ma tutti gli esami sono nella norma, comrpesi quelli per la tiroide.
Unico valore un po' alto è la glicemia a digiuno (una volta era 96 e una volta 110), ma il medico di base non lo ritiene collegato al mio malessere.
Mi chiedo, come è possibile che all'improvviso il mio organismo si stia comportando così.
Il medico di base dice che è colpa dell'ipertensione,che l'organismo si sta assestando, il cardiologo invece mi dice che non c'entrano nulla cuore e ipertensione (tra l'altro io ho sempre sofferto di pressione bassa)
Ho provatao anche una cura contro gli attacchi di panico (fiori di bach e xanax, ma senza alcun risultato).
Adesso comincio ad essere molto preoccupata, è mai possibile che nel giro di venti giorni non sia più in grado di fare la mia vita di prima e, soprattutto, che non ci sia una causa e/o una cura per me?
Vi ringrazio molto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,
purtroppo i sintomi che riporta sono troppo vaghi ed aspecifici per cui non è possibile, specie a distanza, formulare ipotesi diagnostiche.
Visto che comunque tutto è iniziato con una violenta cefalea, potrebbe essere consigliabile una consulenza neurologica.
Dovrà quindi seguire ciò che Le prescriveranno i Suoi medici di fiducia, a cui dovrà riportare le eventuali variazioni della sintomatologia.
Cordiali saluti