Utente 156XXX
soffro di reflusso da 3 anni sono in cura con 80 mg di esomeprazolo ma o sempre acidita posso andare incontro al tumore.esiste una soluzione a questo problema visto che i farmaci non anno effetto.perche dicono che neanche l'intervento e sicuro che riesce e se riesce non dura molto.quanti anni dura di solito l'intervento.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

l'indicazione all'intervento può essere presa in considerazione non certo per la possibilità di insorgenza di tumore, bensì qualora la terapia medica, e le norme dietetiche vengano piuttosto rigidamente osservate.

queste abitudini alimentari che può trovare su questo, sul mio sito o in giro su internet, sono importanti per ridurre l'insorgenza e la frequenza del reflusso.

ritengo, visti i limiti di una valutazione a distanza, che il suo medico curante o un gastroenterologo possa essere fondamentale sia per la terapa che per i controlli regolari.

mi tenga informato

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
ma io evito gli alimenti che non posso mangiare. sono cioccolata menta bibite gassate il resto mangio tutto.dormo con la testiera del letto alzata non fumo piu da 1 anno.ma la cosa sempre essere peggiorata il fumo influisce sul reflusso
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

non mi ha parlato di esami diagnostici specialistici (gastroscopia, phmanometria della giunzione esofagogastrica, rx digerente, esofagogramma).

aggiungerei anche oltre quello che lei ha già scritto il fatto di non andare a coricarsi troppo in vicinanza dei pasti, gli alimenti da evitare sono molti di più.

come lei accennava nella sua richiesta la terapia chrurgica nel migliore dei risultati potrebbe azzerare i sintomi e la terapia in altre situazioni potrebbe essere costretto a continuare la terapia magari a dosaggi ridotti.

mi affiderei alla chirurgia solo se non esiste il controllo con la terapia medica.

a presto

cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
dottore ho fatto solo la gastroscopia dove evidenzia incontinenza cardiale.a me i farmaci non fanno effetto nonostante 80 mg di esomeprazolo.ma cosi ce il rischio di sviluppare un tumore.ma l'intervento se riesce quanto dura
[#5] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

la terapia che sta assumendo potrebbe non essere la sola che potrebbe essere assunta, ne parli con il suo medico curante.

cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
mi scusi ma prendo anche motilex e maloox.potrei andare incontro al tumore visto che tutti i giorni dalla mattina alla sera cio sempre acidita e mal di gola
[#7] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

lei ha le stesse possibilità di contrarre un tumore di quanto ne abbia un'altra persona non affetta dal reflusso gastroesofageo.

dovrebbe consultare uno specialista, non virtualmente, in modo da affrontare in modo importante e deciso questo problema.

cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
faro una visita ambulatorio a giugno la mia paura e di avere 25 anni.e sviluppare un barrett e poi tumore grazie
[#9] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
il controllo della sintomatologia ed i controlli endoscopici e le visite seriate sono importanti per il controllo della malattia.

cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
che rischio ce di sviluppare un barrett e poi un tumore di regola quanti anni ci vogliono
[#11] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
la medicina non è una scienza esatta come la matematica, e come diceva un famoso chirurgo inglese del secolo scorso, l'uomo non è una statistica.

nel senso che qualora tra 150 anni le dovesse subentrare un berrett a quel punto bisognerà prendere in considerazione il suo trattamento.

le ripeto però che il controllo dei sintomi con tutti i presidi medici, di igiene alimentare e comportamentali (tra cui anche la costanza dell'assunzione della terapia) potrebbero dilazionare l'intervento.

l'intervento cheirurgico non deve essere preso come una opzione alternativa a tutto quanto sopra detto. questo inoltre presenta dei rischi specifici ed aspecifici, sono possibili degli insuccessi anche se gestiti e trattati nelle migliori "mani", devono essere considerate anche le complicanze.

cordiali saluti

cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
quindi per avere il barrett ci vuole molto tempo.fra 150 anni non esisteremo piu.per quanto riguarda l'intervento in non considero come prima cosa.ma al punto che prendo farmaci o tolto il vizio di fumare dormo con la testata alzata evito gli alimenti sconsigliati ma o acidita tutti i giorni.mi viene un po di pensare all'intervento
[#13] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
si la capisco è per questo che le consiglierei di consultare uno specialista per una "revisione" della terapia ed eventuali ulteriori accertamenti.

cordiali saluti
[#14] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio
[#15] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
mi tenga informato

buona domenica
[#16] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
dottore sono andato dal gastroenterologo mi a detto di continuare con quella cura perche piu forte di quella non esiste.la cura e lucen 2 al di motilex 2 al di e gaviscon.io sono gia tre mesi che la faccio ma senza risultati lei mi a detto di continuare fino a settembre e poi ci vediamo.ma evero che non esistono cure meglio di quella.come devo fare per risolvere questo problema
[#17] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

ribadisco i limiti di una valutazione a distanza.

si potrebbero eseguire altri esami diagnostici mirati.

anche la prescrizione di questi viene fatta a seguito di una visita reale e non virtuale.

cordiali saluti
[#18] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
dottore mi scusi se le faccio questa domanda.perche da quanto o tolto il vizio di fumare l'acidita mi e peggiorata.quando fumavo non avevo acidita ma solo un bolo in gola adesso invece o l'acido in gola.il fumo puo influire
[#19] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
il fumo influsce negativamente sul reflusso, forse viceversa sullo stato psichico.

a presto
[#20] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
ma potrei fumare almeno 10 sigarette al giorno.perche quando fumavo non avevo l'acidita