Utente 153XXX
Gentile dottore,
avrei bisogno di un suo parere riguardo lo spermiogramma del mio compano(34 anni)esaminato presso un centro pubblico di fisiopatologia della riproduzione.
I valori di riferimento sono WHO 2010.

Aspetto grigio opalescente - grigio opalescente
Volume 1.5 - >= 1.5ml
Ph 8.5 - >= 7.2
Viscosità normale - normale
Liquefazione completa - completa
N. spermatozoi 26.000.000 - 15.000.000 ml
Tot. spermatozoi 39.000.000 - 39.000.000
Pr(progressivi) 46% - >= 32%
Np(non progressivi) 19%
Pr+np 65% - >= 40%
Immobili 35%
Vitali 78% - >= 58%
Forme normali 19% - >= 4%
Atipie testa 39%
Atipie collo 16%
Atipie coda 8%
Amorfi 18%
Leucociti rari - <= 1.000.000
Cellule epiteliali assenti
Zone agglutinazione assenti
Cellule germinali
immature rare
Mar test igG / - Negativo

Il dato che mi crea qualche dubbio è la morfologia, avere solo il 19% di forme normali è sufficiente per ottenere una gravidanza naturale? Secondo i valori di riferimento è necessario che siano uguali o più del 4%, ma non è troppo poco?

Inoltre nello spermiogramma precedente, fatto presso un altro laboratorio circa 6 mesi fa, i dati erano:

Fluidificazione completa
Viscosità normale
Ph 7.5
Volume 1.8 ml
Numero spermatozoi ml 140.000.000
Vitalità dopo 2 ore 75%
Motilità rapidamente progressiva 40%

In questo spermiogramma la morfologia non è stata esaminata,inoltre la vitalità e la mobilità sono pressochè uguali all'ultimo spermiogramma, solo il numero degli spermatozoi è maggiore. Lo stress e l'imbarazzo di aver dovuto svolgere l'ultimo spermiogramma nel bagno dell'ospedale può aver influito sul numero
degli spermatozoi che è calato notevolmente? (da 140.000.000 per ml sono diventati solo 26.000.000 per ml)

Le porgo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,eseguire una raccolta seminale in un bagno pubblico crea,spesso,degli imbarazzi che possono portare ad uno sconvolgimento della normale progressione del liquido seminale verso l'esterno.Ritengo,pero',che sia piu' indicativa la variabile riferita alla diversita' di valutazione dello esame che e' soggettiva.Mi interesserebbe,pero',conoscere l'opinione dell'andrologo di riferimento,anche se,temo,non sia ancora comparso sulla scena e che il quadro clnico di coppia sia gestito dal solo ginecologo...Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore per avermi risposto.
Il mio compagno ha eseguito una semplice visita andrologica subito dopo il referto dello spermiogramma eseguito 6 mesi fa,e non sono state evidenziate patologie uro-andrologiche.
Siamo in attesa di svolgere il primo colloquio presso un centro di fisiopatologia della riproduzione (siamo alla ricerca di un bimbo da più di un anno) ed ero interessata ad avere un suo parere sull'ultimo spermiogramma perchè l'abbiamo eseguito proprio nel centro e il referto dovrebbe essere affidabile perchè segue i criteri who 2010. Lo spermiogramma precedente invece è stato eseguito in un semplice ospedale e il referto non indica i criteri di valutazione utilizzati.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...su quali basi l'andrologo di riferimento ha posto la diagnosi?Ha eseguito un'ecografia,i dosaggi ormonali etc.?Ci aggiorni in merito,se ritiene. Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore,
purtroppo l'andrologo ha fatto una semplice visita e non ha prescritto al mio compagno altri esami.
Provvederemo ad approfondire lo stato di salute del mio compagno per escludere "veramente" probabili patologie!
La ringrazio ancora.
Saluti