Utente 162XXX
Salve, sono un ragazzo di 28 anni, per caso ho ritrovato un mio referto di un ecocardiogramma effettuato ben 16 anni orsono,(ne avevo solo 12)ho scoperto leggendo tra le osservazioni conclusioni che non mi convincono tanto. Sicuramente farò un'altro esame al più presto, ma intanto sarei lieto di avere delle delucidazioni. Premetto che faccio attività sportive e che gli elettrocardiogrammi effettuati(anche sotto sforzo) non presentano anomalie.

Cito testualmente le osservazioni del referto:

Ventricolo sinistro di normali dimensioni, cinesi e spessori parietali.Buoni gli indici di funzione sistolica, normale il riempimento di camera.Modesta tendenza al movimento posteriore del grande lembo,valvola continente. Insufficenza di grado lieve della valvola tricuspide e lieve-moderato della valvola polmonare.

So che sono trascorsi molti anni e che tra non molto tempo effettuerò di nuovo un'altro esame, ma vede la mia domanda è per capire se la mia passata (e presente) passione agonistica doveva subire qualche cambiamento.

La ringrazio delle eventuali risposte.
Distinti saluti da Andrea.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il referto ecocardiografico riportato, di per sè, non è indicativo di particolari patologie, visto che una lieve insufficienza polmonare e tricuspidalica sono di facile osservazione in età giovanile, per cui il nuovo esame rifletterà la sua situzione attuale e non potrà di certo essere paragonato a quello paragonato 12 anni or sono.
Saluti