Utente 162XXX
che esistano medici cosi ignoranti???
mi scusi lo sfogo dottre.La contatto perche a breve dovro affrontare un intervento chirugico.Il fatto è ke essendo portatrice di prolasso mitralico con una lieve insufficienza mi hanno detto di fare una terapia preventiva per l endocardite..ma essendo allergica all'AMOXICILLINA il cardiologo mi ha dato Zitromax da assumere tre giorni prima dell intervento.
Parlando ieri con l'anestesista mi ha detto che la terapia è ok, e in sala mi faranno una cefalosporina?
ora io le chiedo,sono una pazza visionaria io a considerare una potenziale allergia crociata con le cefalosporine essendo allergica alle penicelline o sono matti loro a non considerarlo?in tal caso, in sala op che tipo dio antib consigliereb al suo collega?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon pomeriggio, visto il suo problema riferito di allergia e visto anche che il suo cardiologo le ha prescritto lo Zitromax nel preoperatorio io personalmente continuerei con i Macrolidi (la famiglia di farmaci cui appartiene appunto lo Zitromax). Ne parli con il suo medico, perchè talvolta ci possono anche essere problemi di disponibilità dei farmaci negli Ospedali.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2010
grazie dottoressa per la tempestività,
mi è sembrato appunto di capire che macrolidi non ne facciano penso che nn siano disponibili..
ad ogni modo secondo lei è rischioso fare una profilassi con un macrolide e continuare in sala con cefalosporine(a livello di compatibilità)? e se si, potrei a quel punto fare la terapia preventiva direttam cn cefalosp?
grazie tante!!!
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, i fenomeni di allergia crociata con le cefalosporine sono più frequenti per farmaci di prima e seconda generazione. Io non credo propio che i medici del suo ospedale non siano a conoscenza della problematica, quindi sicuramente intendono somministrarle un farmaco di ultima generazione, previo test cutaneo di tolleranza. Il problema non è lo Zitromax con le Cefalosporine, ma una eventuale allergia crociata alle Cefalosporine in un soggetto (Lei) allergica alle penicilline, per cui nel preoperatorio assuma lo Zitromax, ma una volta ricoverata, se propio non è disponibile un Macrolide, si deve affidare ai medici dell'ospedale, ricordando sempre loro la sua allergia.
Cordiali saluti