Utente 163XXX
Salve.
Ho un problema di erezione durante il rappordo dopo aver indossato il preservativo.
Ho 31 anni, faccio attività fisica da 2anni (pesistica) 3 giorni alla settimana, gli unici integratori che uso sono, Neuvis Plus (1 busta pre allenamento), 3gr di creatina monoidrata (pre allenamento), 5gr amminoacidi ramificanti (pre allenamento), e una buona alimentazine a base di proteine e carboidrati (pasta, tonno, frutta ecc...), premetto che gli integratori li prendo per 4 settimane più 2 di stacco (senza assunzione). Sono un fumatore di circa 1012 sigarette al dì (con tabacco sfuso). Mi sveglio tutti i giorni (tranne alla domeica) alle 4.00 del mattino (per lavoro) con una abbondante colazione (caffè latte, cereali, yogurt). Sò che la mia attivtà fisica richiede molte energie, non ho mai assunto sostanze tipo testosterone, fedrina,ecc (cose che io odio nello sport), 3 mesi fà ho avuto un calo di forze (senza svenimenti).
La mia giornata prosegue così,sveglia h4 lavoro fino alle h12 (guido camion) pranzo con la mia partner, di solito frutta, poi circa 1h dopo pranzo, ci appartiamo, ed è da circa una settimana che dopo l'indossamento del preservativo anche cambiando posizione, l'erezione cala anche togliendolo il problema persiste, solo dopo mezzora di pausa anche con la masturbazione "da parte mia" torna tutto alla normaltà (erezione e eiaculazione). Questo accaduto non ci crea problemi di coppia o psicologici entrambi siamo del parere ce i problemi nascono per essere risolti, ridendoci anche sopra.
Le chiedo un consiglio, un parere da parte sua.
Premetto che quando prendo gli integratori non ho problemi.
Un Cordiale Saluto e un Ringraziamento per la Vs. risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile signore, le performances sessuali si modificano in relazione a vari fattori , stress , frequenza dei rapporti sessuali ecc. Il fumo è certamente un fattore negativo che non va trascurato. Spesso il profilattico facendo perdere sensibilità crea ,in alcuni soggetti,dei problemi di erezione.
Le consiglio comunque una valutazione andrologica anche a scopo preventivo.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega De Siati che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Salve.
Vi ringrazio tanto delle Vs. risposte.
Sto provando a limitare la caffeina, sono 2 giorni che bevo solo caffè al mattino con latte appena munto (non riesco a bere latte con conservanti) e a pranzo e cena bevo caffè d'orzo. Premetto che bevevo dai 5a6 caffè al giorno. Ho notato un lieve mal di testa alla sera e penso che sia dovuto alla mancanza di caffeina. Però quel disturbo sta "scomparendo". Ieri ho avuto un rapporto con erezione ed eiaculazione completa, non ho provato ad andare oltre per non "forzare" il pene, e ammetto di avere anche più desiderio sessuale.
Non vorrei dare tutta la colpa alla caffeina, potrebbe essere stata qualsiasi cosa da come dice il Dr. Mario De Siati.
Porgo una domanda, la caffeina, pur essendo un'eccitante "da quanto ne sò" può provocare disturbi all'erezione?
Grazie ancora della Vs. collaborazione. Cordiali Saluti.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

sicuramente i vari "integratori" non possono avere alcuna funzione sulla sua "prestanza" erettile.
Potrebbe essere interessante sapere se lei riesce ad avere una buona erezione, raggiungere una valida rigidità e mantenerla solo in seguito a stimolazioni manuali o digitali del suo pene o anche in assenza di esse.
Comunque una valutazione specialistica potrebbe cercare di metterei in evidenza possibili problemi vascolari, se presenti
cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

sicuramente i vari "integratori" non possono avere alcuna funzione sulla sua "prestanza" erettile.
Potrebbe essere interessante sapere se lei riesce ad avere una buona erezione, raggiungere una valida rigidità e mantenerla solo in seguito a stimolazioni manuali o digitali del suo pene o anche in assenza di esse.
Comunque una valutazione specialistica potrebbe cercare di metterei in evidenza possibili problemi vascolari, se presenti
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La caffeina è un vasocostrittore e non favorisce l'erezione.

A questo punto però consulti in diretta un esperto andrologo e poi ci sappia dire.