Utente 974XXX
CARI DOTTORI, MI CHIAMO MARCO E HO 20 ANNI. VI SCRIVO PERCHè SONO MOLTO PREOCCUPATO PER LA MIA SALUTE. DA CIRCA 1 SETTIMANA è NATO SUL MIO INGUINE SINISTRO UN GRANDE GONFIORE. QUESTO GONGIORE HA FORMA ALLUNGATA E SCENDE IN DIAGONALE DALL'ANCA VERSO IL PUBE. PRESENTA SULLA PARTE CENTRALE E PIù SUPERIORE COME UNA PIù PICCOLA PARTE MAGGIORMENTE AGGRUMATA. AL TATTO MI FA MOLTO MALE. UNA COSA MOLTO STRANA CHE MI FA PENSARE AD UN INFEZIONE SONO DELLE BOLLE CHE MI SONO NATE LIMITROFAMENTE AL GONFIORE. SONO DELLE BOLLE VICINE DI COLOR ROSSO. ALCUNE HANNO DELLE TESTINE BIANCHE E SE LE TOCCO MI FANNO MALE. INOLTRE DA QUANDO HO QUESTO GONFIORE MI FA MALE TUTTO IL NERVO SCIATICO E I MUSCOLI SINSTRI DELLA SCHIENA. VI POSSO DIRE CHE HO SEMPRE SOFFERTO DI DOLORI NELLA ZONA LOMBARE, TANTO DA DOVER SMETTERE L'ATTIVITà FISICA E NONOSTANTE CURE E FISIOTERAPIE NON SI è MAI RIUSCITO A RISOLVERE IL PROBLEMA. LA MIA SITUAZIONE DI SALUTE DA QUANDO HO COMINCIATO AD AVERE PROBLEMI DI ORIGINE LOMBARE NON è STATA DELLE MIGLIORI CON FORTE ASTENIA, PERDITA DI PESO.I testicoli al tatto mi fanno male e molte volte avverto un tremore nella zona scrotale. Le urine sono spesso molto molto opache e prendono un colore che va sul bianchiccio come se insieme vi fossero pus o sperma. Verso la fine dell urinazione avverto un dolore interno nella zona dell ano. Se premo la zona accanto al pene e poco sotto l inguine provo forte dolore locale. Inoltre a volte,non di rado, sempre in questa zona avverto delle fitte abbastanza forti che mi provocano dolore e senso di tensione nella parte più alta della coscia corrispondente al dolore . ALLA LUCE DI TUTTO, PENSATE CHE IL GONFIORE SIA A CAUSA DI UN'INFEZIONE O INFIAMMAZIONE O SIA SEMPLICEMENTE UN'ERNIA? vi ringrazio in anticipo. cordiali saluti.
Marco
[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, è impossibile dire se ha un'ernia senza poterla visitarla, ma in genere un'ernia non è circondata da pustoline e da tutti gli altri sintomi.
Il consiglio è di andare con sollecitudine dal suo medico di fiducia che dopo averla visitata potrà formulare una diagnosi e fornirle i consigli terapeutici del caso.
Cordiali saluti