Utente 552XXX
buongiorno,
ho 30 anni e da qualche tempo il mio glande ha perso sensibilità; invece di darmi sensazioni piacevoli mi dà fastidio al tatto. una sensazione di bruciore che prende anche il prepuzio.
il glande ha un aspetto normale.
le mie erezioni di conseguenza durano poco (tanto da non farmi arrivare all'eiaculazione), non provo piacere. ho notato che spesso l'erezione è incompleta, ossia il glande non si inturgidisce mai a sufficienza (come prima del manifestarsi del disturbo).
aiuto!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,quanto riferisce e' estremamente soggettivo e non identificabile in una patologia definita.Considerando che,comunque,la funzione erettile e' da considerarsi principalmente vascolare,contatterei un esperto andrologo per
un'attenta valutazione clinica ad ampio raggio.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio Dott. Izzo, sono attualmente in cura presso urologo/andrologo; sto attendendo l'esito dell'analisi ormonale, la prostata è in ordine, stiamo indagando su tutti i fronti.
i disturbi vascolari sono stati esclusi dallo specialista in quanto talvolta l'erezione è forte, e lui ritiene che se ci fossero problemi vascolari dovrei comunque sempre avere difficoltà erettive.
non so se rimanga da vagliare l'ipotesi di disturbo a livello del sistema nervoso..
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...segua i consigli dello specialista reale e non virtuale,in quanto sorgerebbero facilmente degli equivoci interpretativi.Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
sto appunto seguendo quelli dello specialista reale, che finora però non hanno dato alcun esito.
gli specialisti virtuali per ora consigli non me ne hanno mai dati (purtroppo).
[#5] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
buongiorno, questo l'esito degli ultimi esami del sangue prescritti:

S-LH 3.7 mUI/mL [1.5-9.2]
S-FSH 3.9 mUI/mL [1.0-14.0]
S-Prolattina 12.8 ng/mL [2.6-13.0]
S-17 Beta Estradiolo 14.1 pg/mL [20.0-75.0]
S-Testosterone 4.2 ng/mL [1.8-7.8]

il valore della Prolattina è prossimo alla soglia massima, mentre il Beta Estradiolo è ben sotto il minimo.
cosa possono indicare questi valori? effetti?
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...l'estradiolo e l'ormone femminile,che si correla con il testosterone, maschile.Nel Suo caso,il rapporto tra i due e' normale.La prolattina,peraltro nei limiti,e' l'ormone dello stress (anche di quello legato al prelievo). Conclusione : nessun problema.Cordialita'.
[#7] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio.
[#8] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
buongiorno ancora dottor Izzo,
l'esclusione della componente ormonale dalle problematiche che mi affliggono mi vede nella posizione di chiedere un parere, per capire come muovermi.
ho notato una diminuzione delle dimensioni del pene in erezione, e la comparsa di vasi sanguigni appena sotto il glande con una conformazione tipo "delta" di un fiume.
continuo ad avere una sorta di prurito pungente sul glande e sul corpo del pene.

devo farmi visitare da un venereologo?
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...credo non convenga cambiare specialista.Escluderei un rimpicciolimento del pene ed anche un fenomeno infettivo.Comunque,nell'aggiornamento cllinico il collega che La visitera',agevolmente supportera' o neghera' le mie ipotesi.
Cordialita'.