Utente 167XXX
Gent.mi, sono un ragazzo di 27 anni, alto 1.72 e peso 73 kg; ieri ho avuto il mio primo episodio di colica renale che mi ha fatto trascorrere la giornata in pronto soccorso dove mi hanno somministrato due flebo (una con spasmex+artrosilene+zantac e l'altra con toradol) a distanza di qualche ora una dall'altra in quanto i dolori non passavano. Sono stato inoltre sottoposto ad emocromo da cui sono stati riscontrati i valori della creatinina alti (1.64 mg/dl), e l'acido urico pari a 6.8 mg/dl. Inoltre sono stato sottoposto ad ecografia addominale e consulenza nefrologica e quello che riporto di seguito è il referto:

Reni di volume e forma normale, a sinistra dilatazione pelvica di 1°grado, probabile calcolo all'uretere intramurale, corticale iperecogena, litiasi del polo inferiore; a destra doppio distretto pelvico. Vescica a pareti ispessite.

Il nefrologo mi ha allarmato in quanto sospetta un'insufficenza renale, e mi ha consigliato di ripetere l'emocromo fra qualche giorno, e nel frattempo mi ha prescritto:

Bicarbonato un cucchiaino 2 volte al dì; 2 lt. di acqua al dì; aspirina una cp ai 2 pasti; limpidex 15 mg una cp x 2; toradol al bisogno.

Alla duce di quanto sopra, ho bisogno di un vs. parere sia su quanto gravi sono realmente i valori dell'emocromo, sia sulla terapia consigliatami.

Vi ringrazio anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Caro Utente,
l'insufficienza renale non è sospetta ma evidente dagli esami del sangue. E' di grado molto lieve, probabilmente correlata alla colica renale (in modo più o meno diretto), e molto probabilmente transitoria e reversibile.

Il consiglio di controllare la creatininemia a breve è saggio; personalmente non concordo con la terapia antidolorifica prescrittale.

Le consiglierei di sentire domani mattina il suo medico e di praticare, se non già eseguiti, esame urine e urinocoltura.

Un saluto