Utente 143XXX
Buona sera Gentili dottori,sono una signora di 51 anni ho un problema che mi preoccupa; è da alcuni gg che ho dei sbalzi di pressione e giramenti di testa, la sera del 18/7/10 mi sono recata alla guardia perchè mi girava la testa e sudavo molto mi è stata misurata la pressione ed è risultata 180 la massima e 100 la minima il dottore che si trovava di turno mi disse che dovevo ricontrollarla la mattina, la mattina dopo mi sono recata di nuovo alla guardia medica, perchè il mio medico di famiglia era in ferie, e la pressione era 170 la massima e 100 la minima dopo 5 minuti l'ho ricontrollata di nuovo in Farmacia e misurava 139 la massima e 81 la minima dopo 2 gg è rientrato il mio medco di famiglia sono stata lì a controllarla ed era 120 la massima e 75 la minima oggi a distanza di una settimana è 150 la massima e 85 la media e la mia testa mi gira sempre. Chiedo a Voi un consiglio cosa devo fare? mi devo preoccupare? che controlli devo fare? Otto mesi ho subito l'isterectomia totale quindi sono in menopausa può dipendere anche da questo? Spero che sono stata chiara nell'esprimere il mio problema, ringrazio anticipatamente cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
4% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signora, è stata molto chiara. Spesse volte, la tensione, l'ansia,i "camici bianchi", possono far aumentare la pressione arteriosa, senza che la persona sia effettivamente ipertesa. Lo dimostra il fatto che in guardia medica era di un valore e dal farmacista e dal suo medico ( anche dopo pochi minuti) , che conosce bene, è risultata normale.Indubbiamente, vi può essere una "predisposizione" all'aumento dei valori pressori in determinate circostanze e non tutti, nelle stesse condizioni, hanno un aumento significativo della pressione arteriosa ( il suo lo era).E' consigliabile, però, onde dirimere ogni dubbio, applicare un holter pressorio, che dovrebbe dare, in assenza di condizionamenti emotivi ( tranne il fatto di avere un apparecchio che misura automaticamente la pressione), valori più attendibili e soprattutto dare la media della pressione arteriosa nelle 24 h.Un controllo degli esami emato-chimici: emocromo, colesterolo, ormoni tiroidei...In condizioni di stress psico - fisico, la pressione può avere degli sbalzi, indubbiamente, ma è importante che essa si mantenga sempre entro limiti accettabili, limiti che ci si aspetterebbe in una persona sana in quelle determinate circostanze.Il consiglio, oltre a quello sopra, è di condurre uno stile di vita equilibrato, riducendo l'introito calorico, il sale... Uno stile di vita sano , non è solo dato da una corretta alimentazione, ma da un'attività fisica,svaghi,interessi etc etc. La menopausa è chiaramente un passaggio "importante", una variazione del proprio organismo, ma con dei dovuti " accorgimenti", si possono evitare i più comuni problemi legati ad essa, non ultimo, un aumento dei valori pressori, legati direttamente o indirettamente .
Rimango a sua disposizione.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Qualsiasi sia la causa (e il suo recente intervento puo' provocare un rialzo pressorio), è bene eseguire controlli seriati della pressione (magari mediante un Holter pressorio) ed iniziare un trattamento farmacologico ipotensivo se i valori pressori dovessero essere persistentemente elevati.
Si affidi con fiducia al suo medico curante.
A disposizione per ulteriori consulti
[#3] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Buon giorno Egregi Dr. Pascucci e Dr. Tidu, ringrazio per la Vostra tempestiva risposta che mi avete fornito e per i Vostri preziosi consigli. Farò i controlli che Voi mi avete consigliato, Vi ringrazio ancora augurandoVi una buona giornata.