Utente 168XXX
Gentile dottore ho 42 anni e qualche problema di ciclo irregolare, con qualche perdita. Dopo 6 mesi senza ciclo il 22/6, dal dosaggio ormonale, risulto avere estradiolo: 370 pg/ml, progesterone: 0,40 ng/ml e il 7/7 mi iniziano le mestruazioni che durano venti giorni e insolitamente abbondanti. Il 14/08 nuove mestruazioni fino al 16/8 sempre abbondanti. Quello che mi preoccupa è il livello elevato di estradiolo. Da cosa può derivare? Forse ero troppo vicina al ciclo? Questa mattina ho effettuato un'isteroscopia diagnostica e mi è stata riscontrata un'iperplasia endometriale semplice, anche se occorre attendere i risultati della biopsia per poter avere una cura. La dottoressa che mi ha effettuato l'isteroscopia mi ha fatto impensierire perchè ha parlato di tumore alle ovaie come possibile causa di iperestrogenismo. Le ho fatto notare di aver effettuato ben tre ecografie trasvaginali negli ultimi 2 mesi di cui una presso l'IEO di Milano (ginecologia preventiva) e non è risultato nulla di irregolare alle ovaie ( tranne una cisti funzionale il 17/6 poi scomparsa il 29/7 in cui erano presenti alcuni follicoli ). Mi ha parlato di vari marcatori da controllare ( oltre al CA 125 che ho già fatto e risulta essere 19,90 ). Cosa devo fare? Mi devo preoccupare nonostante le tre trasvaginali? Grazie per la cortese attenzione.



[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello
52% attività +52
12 attualità +12
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è probabile che ci sia stato un periodo di anovularietà, in cui non essendoci cioè ovulazione, l'effetto degli estrogeni non viene bilanciato da quello del progesterone.
Questa situazione può determinare una crescita dell'endometrio, visto che questo poi non si sfalda tutti i mesi.
Sicuramente farei un'ecografia transvaginale per valutare le ovaie, ma non mi sembrano certo valori preoccupanti.
Ripeterei il dosaggio dell'estradiolo al 3° giorno del ciclo, quando viene comunemente eseguito.