Utente 402XXX
Cari illustri dottori da un paio di mesi,e precisamente da quando soffro di deficit erettile,sicuramente non psicogeno,mi chiedo se si possa davvero guarire da questa malattia e tornare come prima senza dover far uso di alcuna medicina o cura. Grazie per le attese vostre risposte...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la disfunzione erettile non é una malattia!Le consiglio di sottoporsi ad una visita specialistica affinché possa chiarirsi le idee,senza rimanere deluso se,come Le auguro,non si evidenzierà alcuna causa medica.Non ci ha detto se fuma,beve e se conduce uno stile di vita idoneo,né se convive o meno etc.Si fa presto a dire che la psiche non é coinvolta ma certamente il nostro atteggiamento sulla defaillance sessuale non paga né aiuta a risolvere il problema.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2007
Caro dott Izzo la visita specialistica la faro' ma essendo sicurissimo che la psiche non c'entra nel mio caso,vorrei sapere se tornero' come prima oppure restero' cosi'..
Premetto che faccio una vita normalissima,adesso non bevo neanche piu',e mi sposto solo per andare in ufficio..
Se nel mio caso si trattasse di impotenza organica,come credo,che speranza ho di guarire?
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
al fine di dettagliare meglio il suo caso e poter fornirle risposte adeguate, concordo con i colleghi sull'opportunità di effettuare una consulenza specialistica.
Tenga presente che le possibilità di ripresa di una vita sessuale piacevole ed appagante è secondaria ad una corretta diagnosi: le terapie sono diverse in questo campo e solitamente i casi in questione rispondono in modo adeguato alle stesse.

Cordialmente.


Stefano Garbolino
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,la risposta del Collega Garbolino,che certamente ha una strategia terapeutica diversa dalla mia,subordina la stessa alla acquisizione di una diagnosi oggettiva al fine di non incorrere in castronerie terapeutiche che,quelle sì,lasciano un segno...
Si convinca serenamente
Le rinnovo i saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
concordo con le sagge e chiare osservazione del collega Izzo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collega Izzo
[#7] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
gentile utente,
la prima cosa da fare è una visita andrologica, onde escludere la presenza di patologie mediche. Dopodichè non resterebbe che la causa psicologica, che mi rendo conto esserle alquanto scomoda, ma lei non si immagina le decine di persone che mi contattano ogni settimana, tutti al di sotto dei 30 anni

Tenga presente che la soddisfazione ed il piacere sessuale nessun farmaco potrà restituirli, soprattutto se non esistono patologie mediche da curare

Cordialmente

Daniel Bulla

dbulla@libero.it